Home / Breaking News / Rossano: Suap, un nuovo regolamento che rivoluziona il commercio

Rossano: Suap, un nuovo regolamento che rivoluziona il commercio

sergio-stamileSemplificazione delle burocrazia e nuovi incentivi allo sviluppo e alla imprenditorialità, l’Amministrazione Antoniotti apporta nuove e sostanziali modifiche al Testo unico del Commercio e dei Servizi. Snellite le procedure per l’apertura di nuove attività, rimodulati i diritti di istruttoria e le tariffe per le prestazioni dello Sportello unico delle attività produttive per i quali saranno esentate tutte le attività del Centro storico, introdotte regole più chiare e circoscritte per l’occupazione del suolo pubblico e per il rispetto delle norme di sicurezza pubblica e igienico-sanitaria. Sono queste alcune delle novità, sicuramente migliorative, apportate alla normativa municipale già in vigore dallo scorso Martedì 12 Maggio.
È quanto fa sapere l’assessore alle Attività produttive Sergio Stamile che insieme all’ufficio Suap comunale, diretto da Carlo Lucisano, ha redatto quello che, di fatto, attraverso l’apporto di modifiche ed integrazioni fondamentali, è il nuovo Testo unico del commercio e dei servizi, approvato nel corso dell’ultima seduta consiliare dello scorso mercoledì 29 aprile.
Adottiamo uno strumento – dichiara Stamile – che rivoluziona in meglio il settore dei servizi e del commercio e che dà un incentivo alle attività economiche ed imprenditoriali della Città. Abbiamo aggiornatoil regolamento comunale, adattandolo anche alle ultime e stingenti normative nazionali e regionali in materia di liberalizzazione del commercio e di semplificazione dei procedimenti amministrativi e cercando di farlo calzare alle esigenze del mondo produttivo ed imprenditoriale cittadino. L’Esecutivo Antoniotti ha, nel concreto, svecchiato un corpo normativo essenziale, rendendolo più snello ma allo stesso tempo completo rispetto al precedente. Ancora una volta, dunque, abbiamo dimostrato attenzione verso quanti fanno impresa soprattutto nel Centro storico, alleviando e semplificando – conclude l’assessore alle Attività produttive– le elefantiache procedure burocratiche.
Ecco, allora, alcune delle più importanti novità inserite nel Testo unico del commercio e dei servizi. Si snelliscono le procedure amministrative per venditori ambulanti, spettacoli viaggianti e simili che, in occasione di manifestazioni pubbliche e feste di piazza, potranno inviare comunicazioni e segnalazioni relative all’attività direttamente all’ufficio comunale, attraverso la posta Pec, evitando così la trafila attraverso il portale regionale per l’invio delle pratiche Suap. – Rimodulati i diritti di istruttoria e le tariffe per le prestazioni dello Sportello unico per le attività produttive. Ridotta del 50% la tariffa per gli operatori economici che hanno necessità di presentare anche la Scia sanitaria; diminuite le tariffe per le pratiche di edilizia produttiva, per le quali la segnalazione di inizio attività costerà 150euro anziché 250, mentre la richiesta di permesso a costruire avrà un costo di 200 euro invece che di 250 euro; abolita la tariffa per quanti, invece, debbano apportare modifiche non sostanziali alle società (cambio ragione sociale o rappresentante legale) così anche per la variazione di residenza e la comunicazione dei turni di chiusura; eliminate, invece, le tariffe per qualsiasi adempimento in campo a tutte le attività operanti nel Centro storico. – È stata migliorata la normativa che disciplina l’occupazione del suolo pubblico per spazi annessi a locali adibiti ad attività commerciali. Nello specifico, è stata introdotta l’opportunità, per gli operatori commerciali, di richiedere un’autorizzazione permanente di suolo pubblico, ovviamente nel rispetto dei vincoli imposti dal Codice della Strada e di tutte le norme di legge. – Altro ambito rivisto, corretto e migliorato è quello della sicurezza e dell’ordine pubblico. È stato introdotto, per le attività temporanee e stagionali, il rispetto dei requisiti antisismici, di sicurezza, antincendio e igienico-sanitari; ridotto il periodo di vendita temporanea di fiori, piante e lumi sulle aree antistante il cimitero cittadino nel periodo della ricorrenza dei defunti; regolamentato l’utilizzo di bombole gpl in occasione di fiere, sagre e altre manifestazioni. Introdotto, in ultimo, il Piano di soccorso sanitario di cui dovrà dotarsi l’organizzatore di ogni evento pubblico, teso a garantire tutti i livelli assistenziali di sicurezza a quanti partecipano alle iniziative.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*