Home / Attualità / Rossano: sociale, novità per erogatori servizi

Rossano: sociale, novità per erogatori servizi

Il Comune di Rossano

Il Comune di Rossano

Servizio politiche sociali. Esecutivo sempre attento a valorizzare le esigenze dei minori e degli anziani. Il comune di Rossano tra i primi ad adempiere ai procedimenti per l’accreditamento dei soggetti erogatori di servizi di cura agli anziani non autosufficienti del distretto socio-assistenziale di Rossano. Un ulteriore avviso riguarda l’autorizzazione al funzionamento ed accreditamento dei soggetti erogatori di servizi educativi per la prima infanzia dello stesso distretto, in attuazione della legge regionale n. 15 del 29 Marzo 2013.
È quanto rendono noto gli uffici comunali – settore servizi sociali, con l’intento di informare i soggetti preposti a voler prendere atto delle iniziative da adottare, per garantire maggiori servizi all’infanzia e ai non autosufficienti.
Nello specifico, per quanto riguarda l’avviso per l’accreditamento dei soggetti erogatori di cura agli anziani, che si riferisce alla Delibera di Giunta Regionale n. 505 del 30 Dicembre 2013, avente oggetto “Criteri per la disciplina dei sistemi di affidamento ai soggetti del terzo settore dei servizi di cura agli anziani non autosufficienti” il comune di Rossano, in qualità di Capofila del distretto di Rossano (che comprende i comuni di Calopezzati, Caloveto, Cropalati, Crosia, Longobucco, Paludi e Rossano) procederà all’accreditamento dei suddetti soggetti e ad istituire il registro degli stessi. I soggetti ammessi a presentare la richiesta sono le organizzazioni di volontariato, le Onlus, le Associazioni e gli Enti di promozione sociale, le Società Cooperative Sociali e Organismi della cooperazione, le Fondazioni, gli enti di Patronato, gli altri soggetti giuridici non aventi finalità lucrative, operanti nei settori di intervento previsti dalla Legge Regionale n° 23/2003.
L’avviso per l’autorizzazione al funzionamento ed accreditamento dei soggetti erogatori di servizi educativi per la prima infanzia, si basa sulla legge regionale n. 15 del 29 Marzo 2013, che disciplina la realizzazione ed il funzionamento del sistema dei servizi socio-educativi, costituito dai nidi d’infanzia e dai servizi integrativi al nido, quali i centri per bambino e gioco per bambini ed i servizi in contesto domiciliare. Nello specifico, il Comune di Rossano, Capofila del Distretto, prendendo atto della nuova normativa intende pubblicizzarla e procedere al rilascio dell’autorizzazione al funzionamento e all’accreditamento per i servizi territoriali pubblici e privati, rivolti alla prima infanzia (0-36 mesi) in possesso dei requisiti strutturali e organizzativi, previsti dalla normativa vigente e istituire i registri dei soggetti autorizzati a gestire i servizi socio-educativi per la prima infanzia, dei soggetti accreditati e dei servizi integrativi che hanno presentato segnalazione certificata di inizio attività. L’autorizzazione e l’accreditamento rappresentano condizioni di funzionamento, nonché requisiti necessari per l’accesso a finanziamenti e contributi pubblici. Per ulteriori info e contatti, è possibile scaricare gli avvisi dall’albo pretorio online-sezione avvisi, consultabili accedendo al portale istituzionale del Comune di Rossano www.rossano.eu.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*