Home / Attualità / Rossano, Sipario d’Oro: al San Marco arriva lo show di Tonino Cardamone

Rossano, Sipario d’Oro: al San Marco arriva lo show di Tonino Cardamone

Rossano, Sipario d’Oro 2018. Entra nel vivo la stagione di teatro comico della rassegna Sipario d’Oro 2018 – Premio Molino. Con uno degli spettacoli più esilaranti dell’intera programmazione. Venerdì 2 febbraio sarà la volta di Paolo Caiazzo, in arte Tonino Cardamone, con il suo show, pluripremiato dalla critica, Non mi chiamo Tonino. Il comico partenopeo, mattatore di Made in Sud ed interprete di Fatti Unici, sul palco del San Marco metterà in scena sé stesso. Attraverso un lungo monologo di grande spessore comico che analizzerà la società di oggi. Lo spettacolo conferma la popolarità della kermesse. Giunta ormai alla nona edizione, sempre più ambita. Non solo dalle compagnie teatrali del circuito dell’Unione italiana libero teatro (UILT) ma anche da artisti di spessore della scena comica nazionale affascinati dal calore e dal blasone della ribalta rossanese.

 Lo spettacolo, in programma per il prossimo 2 febbraio alle ore 21.00, è promosso nella categoria dei fuori concorso di “Sipario d’Oro” dalla Compagnia teatrale Codex 8e9 con la direzione artistica dell’attore e regista Gianpiero Garofalo.

 ROSSANO, SIPARIO D’ORO 2018. GAROFALO: “PAOLO CAIAZZO, IN ARTE TONINO CARDAMONE É UNO DEGLI AMBASCIATORI DELLA RISATA ITALIANA” 

Dopo le prime due serate – dice Garofalo – che hanno aperto, con un grande successo di pubblico, la nona stagione teatrale comica, con il prossimo spettacolo entreremo praticamente nel cuore della manifestazione. Lo scorso anno abbiamo avuto la gradita partecipazione di un artista emergente e di grande popolarità come Uccio De Santis. Quest’anno, sulla eco delle grandi vibrazioni che ormai da un decennio trasmette la platea rossanese al richiamo della comicità, abbiamo osato un altro nome importante. Paolo Caiazzo è oggi uno degli ambasciatori della risata italiana, in tutto il mondo. Ne sono testimonianza i suoi sold out registrati nei più importanti teatri italiani ed europei.

La sua popolarità è sicuramente ribaltata al grande pubblico grazie alle sua presenza stabile a Made in Sud ma sono certo che l’esigente spettatore di “Sipario d’Oro” saprà apprezzarlo ancora di più anche per le sue grandi doti che esprime sul palco del teatro. Ovviamente – aggiunge il direttore artistico – sarà questo lo spettacolo di punta dell’intera stagione teatrale che ci auguriamo possa dare ancora maggiore risalto, in termini di notorietà, a questa kermesse che nell’edizione 2018 propone spettacoli di grande qualità portati in scena dalle compagnie teatrali più popolari nel contesto della commedia comica.

ROSSANO, SIPARIO D’ORO 2018: L’UOMO COMUNE SOTTO LA LENTE D’INGRANDIMENTO

Tonino Cardamone, il personaggio più famoso del repertorio di Paolo Caiazzo, sarà un “invisibile/visibile”.Presente in tutto lo spettacolo dal titolo tutt’altro che scontato Non mi chiamo ToninoInsomma ad essere posto sotto la lente di ingrandimento è l’uomo comune. Con pregi e difetti fino a giungere alla conclusione che “Il mondo è pieno di piccole e grandi follie. Ma allora i matti quali sono?” La platea, allora, si troverà catapultata in una serata magica piena di divertimento. Dove la risata sarà ancora una volta la vera protagonista.

Commenta

commenti