Home / Attualità / Rossano, siglato accordo tra comune e WWF

Rossano, siglato accordo tra comune e WWF

rossanoL’assessore all’ambiente di Rossano Giovanni De Simone comunica la sottoscrizione di un accordo tra il Comune e il WWF Rossano – Calabria Citra. La città del Codex amica delle tartarughe grazie a un accordo che mira alla conservazione delle specie marine. E in particolare della Caretta Caretta della Tartaruga verde. Attraverso azioni che riducano l’impatto delle minacce antropiche sui siti di nidificazione. Anche questa iniziativa vada nella direzione dell’impegno costante e prioritario dell’Amministrazione Comunale nella tutela dell’ambiente, nella pulizia e nel decoro dell’intero territorio.

Al di là di tanta demagogia populista – scandisce – la macchina comunale resta quotidianamente impegnata. Senza lesinare sforzi. Nonostante il quadro generale nel quale si interviene oggi sia notoriamente più complesso del passato. Oltre che creare diffuse quanto inutili preoccupazioni il clima di allarmismo che si vorrebbe alimentare non fa altro che danneggiare l’immagine della Città. Siamo intervenuti e stiamo continuando ad intervenire sulla pulizia delle spiagge, delle aree verdi, delle contrade e delle zone marine. Ben vengano le segnalazioni. Perché il territorio è molto vasto e perché esse rappresentano un segno inequivocabile di protagonismo civico di cui abbiamo tutti bisogno. Purché tuttavia alla demagogia, al populismo ed all’invettiva si sappia sostituire spirito e senso di collaborazione ed atteggiamento positivo.

ROSSANO, PROTOCOLLO DALLA DURATA DI 5 ANNI

Ridurre l’impatto delle minacce antropiche sui siti di nidificazione e nelle aree di alimentazione; migliorare l’efficacia dei Siti Natura 2000 per la conservazione della tartaruga marina; promuovere tra i cittadini dell’UE il concetto di tartarughe marine dell’Unione europea e del patrimonio comune delle risorse marine naturali. Sono, questi, alcuni degli obiettivi dell’accordo promosso dal WWF di Policoro con l’Amministrazione Comunale. Il protocollo ha la durata di 5 anni e si pone come principale finalità quella di tutelare le due specie di tartarughe marine, la Caretta Caretta e la Chelonia Mydas, meglio nota come Tartaruga verde.

L’intesa rientra in un progetto più ampio. E coinvolge i comuni del pezzo di costa compreso tra Punta Prosciutto, a Porto Cesareo, in Salento e Cariati. Meta ambita per la nidificazione delle tartarughe. L’accordo prevede il rispetto di una serie di azioni come la riduzione impatto delle minacce antropiche sui siti di nidificazione; la protezione dei siti esistenti e l’utilizzo delle nuove metodiche di ricerca per l’individuazione di nuovi siti, l’utilizzo e la valutazione dell’efficacia degli strumenti droni, nuove regolamentazioni nella fruizione delle spiagge e azioni di sensibilizzazione pubblica.

Commenta

commenti