Home / Breaking News / Rossano: scuole, troppe le emergenze ereditate

Rossano: scuole, troppe le emergenze ereditate

rossano“Preferiamo la collaborazione al clima di veleni, sospetti e ripicche di natura politica”. Esordisce così l’assessore alla pubblica istruzione di Rossano Angela Stella nella replica all’ex sindaco Giuseppe Antoniotti in tema di politiche scolastiche. Sottolineando come “l’assillo quotidiano dell’amministrazione sia riuscire a governare le troppe emergenze ereditate. Tentando di elevare l’efficienza complessiva della macchina comunale. L’individuazione, meglio tardi che mai, dell’ala del plesso scolastico di Piragineti rimasta chiusa ed abbandonata per 13 anni è solo una tappa dell’azione amministrativa dell’attuale giunta. Nella più complessiva riqualificazione dell’intero patrimonio comunale, in particolare dell’edilizia scolastica. Sulla quale ultima questo esecutivo è intervenuto sin da subito.

SCUOLE ROSSANO, RISOLTE MOLTE SITUAZIONI DI DISAGIO

E ha già risolto (facendo registrare anche pubblicamente il plauso delle famiglie degli studenti) numerose situazioni di disagio. Rimaste non affrontate in passato, nonostante solleciti e richieste. Su tutte l’installazione di un’autoclave nella scuola di Via Nazionale, allo Scalo. Che, assente da sempre in quella struttura, aveva determinato disagi notevoli. Sia nell’utilizzo dei servizi che dell’impianto di riscaldamento. Disagi e disfunzioni note anche alla passata amministrazione ma mai risolte. Su Piragineti il dato che dovrebbe interessare non soltanto qualche ex amministratore di questa Città è la scoperta di quel vano rimasto chiuso. Mai sgomberato, mai riusato e soprattutto con la permanenza dei riscaldamenti accessi, collegati alla caldaia centrale.

SCUOLE ROSSANO, PIRAGINETI: LA PASSATA AMMINISTRAZIONE SAPEVA

Circostanza generale che era nota sia alla dirigenza scolastica sia all’Amministrazione Comunale dell’epoca. Che tuttavia non è di fatto intervenuta. Né attraverso i dirigenti competenti sulla manutenzione. Né attraverso azioni di forza dell’allora organo politico. Senza contare che, nello stesso plesso in cui insisteva quel sito fantasma, nel corso dello stesso sopralluogo dei giorni scorsi, sono stati individuati anche una palestra in stato di totale abbandono da anni, concessa in comodato ad un’associazione dalla passata gestione amministrativa. E un anfiteatro anch’esso in stato di degrado. Per il quale in passato nulla è stato fatto. L’attuale Giunta ha intenzione di recuperare entrambi.

SCUOLE ROSSANO, EREDITATI MEZZI COMUNALI IN STATO DI USURA

Più in generale non risulta che nella maggior parte degli edifici scolastici siano stati effettuati interventi diversi dall’ordinaria amministrazione. Così come sul versante connesso del trasporto scolastico. Lo stato di usura nel quale l’attuale Amministrazione Comunale ha ereditato i mezzi comunali costringerà probabilmente gli uffici a dover ridurre provvisoriamente l’erogazione di questo servizio fondamentale. Per mancanza delle necessarie condizioni di sicurezza. Ed è proprio per ovviare a quest’ulteriore emergenza che questa Giunta ha contratto un mutuo. Finalizzato all’acquisto di ulteriori scuolabus in sostituzione degli attuali quasi inutilizzabili allo scopo.

Capitolo a parte meriterebbe anche quanto è stato fatto in passato in termini di dimensionamento scolastico, atteso che si registrano oggi casi di istituti comprensivi cittadini nei quali mancano sedi sufficienti e la stessa secondaria di primo grado, condizione necessaria perché possano essere definiti comprensivi. Anche su questi aspetti l’Amministrazione Comunale garantirà impegno e soluzioni più lungimiranti di quelle già viste.

Commenta

commenti