Home / Attualità / Rossano: “Riciclo Aperto 2015”, trecento alunni visitano impianto Ecoross

Rossano: “Riciclo Aperto 2015”, trecento alunni visitano impianto Ecoross

scuole-ecorossChe fine fanno i rifiuti dopo la separazione? Come funziona la filiera e perché è importante fare la raccolta differenziata? Questi alcuni degli interrogativi ai quali risponde l’iniziativa “Riciclo Aperto” promossa da Comieco, il Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, alla quale Ecoross ha aderito per il quinto anno consecutivo. Sette gli impianti calabresi, tra cui Ecoross, distribuiti tra le province di Catanzaro, Cosenza, Vibo Valentia, Reggio Calabria e Crotone, che hanno aderito all’evento svoltosi in contemporanea sull’intero territorio nazionale dal 15 al 17 aprile, organizzato da Comieco in collaborazione con Assocarta, Assografici, Federmacero e Unionmaceri.
Trecento gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, provenienti da Rossano, Corigliano e Cassano allo Jonio, che durante i tre giorni di “Porte aperte” della filiera del riciclo della carta, hanno visitato l’impianto di selezione e stoccaggio dell’azienda Ecoross, osservando da vicino le modalità con cui vengono separate le varie tipologie di rifiuti e preparate per le successive tappe della filiera, scoprendo anche come il rifiuto si trasforma in risorsa. Tredici complessivamente le classi partecipanti, provenienti dall’Istituto Tecnico Industriale “E. Majorana” di Rossano, dalla Scuola primaria “Rodari” di Corigliano e da istituti primari e secondari di primo grado di Cassano allo Jonio. All’iniziativa hanno preso parte anche gli Assessori all’Ambiente di Rossano Natale Chiarello, di Corigliano Marisa Chiurco e di Villapiana Stefania Celeste, i quali hanno evidenziato l’importanza del rispetto dell’ambiente per garantire un futuro migliore alle nuove generazioni, evidenziando i vantaggi di una corretta gestione dei rifiuti e apprezzando la professionalità nonché le tecnologie utilizzate presso l’impianto di Ecoross.
Gli studenti, accolti durante le tre giornate dal procuratore di Ecoross Eugenio Pulignano, dall’amministratore unico Walter Pulignano, dalla professoressa Cinzia Traino, dalla consulente Ecoross Angela Celestino e dalla operatrice Comieco Simona Galoppo, hanno avuto modo di osservare da vicino il percorso dei rifiuti dopo la separazione a casa e a scuola.

I piccoli visitatori hanno assistito ad un filmato sul “ciclo del riciclo” e sulle varie tappe della filiera cartaria, dando poi vita ad un interessante dibattito durante il quale hanno posto numerose domande e raccontato tutte le azioni che, nel loro piccolo, mettono in pratica quotidianamente per tutelare l’ambiente. Attenti e pieni di curiosità, accompagnati dall’ing. Salvatore Aloe, responsabile dell’impianto, hanno poi visitato l’impianto di selezione e stoccaggio per osservare le tecniche di separazione e imballaggio nonché le ricadute positive che comporta la raccolta differenziata dei rifiuti, la quale dà origine all’intero processo produttivo del riciclo.
L’adesione all’iniziativa nazionale “Riciclo aperto”, che è finalizzata ad illustrare praticamente il trattamento della carta dopo essere stata separata in casa, si inserisce nell’ambito di un più vasto percorso didattico-educativo che Ecoross, attraverso operatrici specializzate, da anni porta avanti negli istituti scolastici di ogni ordine e grado dell’area urbana, sensibilizzando i più piccoli al rispetto dell’ambiente e illustrando i vantaggi di una corretta gestione dei rifiuti.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*