Home / Breaking News / Rossano: recupero centro storico, si riunisce l’assise civica

Rossano: recupero centro storico, si riunisce l’assise civica

comune-rossanoApprovazione di variante al Piano Particolareggiato e di recupero del Centro storico, Revamping dell’esistente piattaforma TMB (trattamento meccanico biologico) di Bucita. Si riunisce l’assise civica in sessione straordinaria ed in seduta pubblica di prima convocazione il prossimo Venerdì 27 Marzo 2015, alle ore 16.30, ed in seconda convocazione per Sabato 28, alle ore 17.30, presso la Sala Consiliare nel Centro Storico .
Sei i punti all’ordine del giorno.
Dopo l’approvazione dei Verbali delle sedute precedenti (punto 1) si passerà alla rimodulazione delle Commissioni Consiliari (punto 2). Si passerà, all’approvazione della riperimetrazione in zona territoriale “B5” di tre fabbricati e relativa area di corte, realizzati con concessione edilizia, in Località Momena (punto 3). Il quarto punto riguarda l’approvazione di variante al Piano Particolareggiato e di recupero del Centro Storico, relativa al progetto preliminare “Rivitalizzazione Centro Storico – Interventi di eliminazione barriere architettoniche, riqualificazione e ampliamento viabilità interna Centro Storico, realizzazione nuovi percorsi pedonali e spazi sociali – Intervento di demolizione fabbricati”. Si passerà, poi, all’approvazione dello studio planivolumetrico per l’utilizzo delle zone “F3 – Attrezzature e servizi privati” – Località Momena. (punto 5).
Dopodichè il Consiglio sarà chiamato a determinarsi sull’ultimo punto, revamping dell’esistente piattaforma TMB di Rossano con la realizzazione di un impianto di recupero spinto di MPS da RS e RU da avviare a riciclaggio.

 

Commenta

commenti

1 Commento

  1. Paolo De Benedetto

    A mio avviso, per il recupero del centro storico andrebbe consultato qualche associazione che opera nel centro storico, purtroppo nel recupero trovo spesso troppe contraddizioni, che forse sfuggono a chi non vive la parte storica della nostra gloriosa Rossano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*