Home / Attualità / Rossano, parte progetto sport nel centro storico

Rossano, parte progetto sport nel centro storico

rossanoVedrà presto la luce un nuovo progetto promosso dall’Amministrazione comunale di Rossano dal titolo Sport nel Centro Storico. Sulla scia della consapevolezza che le attività sportive possono rappresentare un valido antidoto alla devianza minorile e a favore del recupero sociale. Una consapevolezza che è anche  realtà per 80 ragazzi e ragazze che vivono nel Centro Storico e frequentano tutti i giorni, da lunedì a sabato, le lezioni di sport in generale e in particolare di taekwondo; nobile arte marziale che, oltre alla difesa personale educa all’autocontrollo, alla disciplina e alla meditazione. La partecipazione è gratuita. La quota d’iscrizione (necessaria per le sole coperture assicurative obbligatorie) è irrisoria. Ma il patto per frequentare i corsi è uno: migliorare il rendimento scolastico, essere educati e rispettosi del prossimo.   

Ad esprimere soddisfazione per l’iniziativa e di promozione sociale è il vicesindaco e assessore allo sport Aldo Zagarese. Che, partecipando nei giorni scorsi alla cerimonia di inaugurazione delle attività della palestra comunale ospitata all’interno della scuola media Da Vinci nella Città Alta, si è complimentato anche a nome del Sindaco Stefano Mascaro e dell’Amministrazione Comunale con Tommaso Salone per la collaborazione garantita all’iniziativa. E per essere riuscito a coinvolgere in brevissimo tempo un così alto numero di allievi. “Un’esperienza – ha ribadito Zagarese – che rappresenta un’opportunità preziosa di crescita per i tanti giovani che abitano nel Centro Storico. Che non poteva non incontrare il favore ed il sostegno pieno della Giunta Municipale.

ROSSANO, PROGETTO A PARTECIPAZIONE GRATUITA

Ad aiutare Salone (che nella vita fa tutt’altro, occupandosi di ristorazione) e ad insegnare le basi della disciplina olimpica agli aspiranti taekwondoka c’è il maestro Marco Fontanella, cintura nera 4 DAN, titolare della palestra Draghi Rossano, con i suoi allievi Luigi Grieco, Giuseppe Savoia e Paolo Tinelli. – Salone e Fontanella sono cresciuti e vivono tutt’ora nella Città Alta. Partecipazione gratuita. Solo una quota simbolica di iscrizione. Ogni mese, inoltre, ci si attiverà per consentire, a rotazione, la frequenza, a gruppi di 5 o 6 persone, di una palestra professionale.

Taekwondo e non solo. – Quello che vogliamo trasmettere a questi ragazzi – sottolinea Tommaso Salone che ha ringraziato ZagareseFontanella Salvatore Cropanise delegato provinciale CSEN per la sensibilità – non è soltanto la tecnica di combattimento, ma anche l’importanza di seguire una corretta alimentazione, ad essere responsabili, al valore della solidarietà, a portare rispetto per il prossimo, a non rendersi complici di fenomeni di bullismo ed a non frequentare brutte compagnie. I giovani atleti che dimostreranno di esserne meritevoli potranno sostenere già nel prossimo mese di luglio il primo esame per ottenere la mezza cintura gialla.

Commenta

commenti