Home / Breaking News / Rossano: posta sotto sequestro un’area del Ciglio della Torre

Rossano: posta sotto sequestro un’area del Ciglio della Torre

Ogni iniziativa che vada a modificare l’aspetto del patrimonio pubblico, seppur con le migliori intenzioni, deve necessariamente essere sottoposta al vaglio degli uffici comunali competenti. Solo dopo attente valutazioni ed il necessario e dovuto iter burocratico verrà presa in considerazione ogni tipo di proposta, nel rispetto scrupoloso delle regole e della legalità.

È quanto dichiara l’assessore all’open government e rapporti con il territorio Anna Maria Turano informando che, a seguito di un intervento ad hoc della Polizia Municipale dalla stessa allertata, è stato disposto dall’autorità giudiziaria il sequestro dell’area pubblica adiacente la chiesetta della Madonna di Schiavonea, nello storico quartiere Ciglio della Torre nel Centro Storico dell’area urbana di Rossano, sulla quale nei giorni scorsi erano stati realizzati interventi edilizi sprovvisti delle necessarie autorizzazioni ed in aperta violazione dei vincoli paesaggistici esistenti.

L’azione della nuova Amministrazione Comunale – precisa l’assessore – resta finalizzata alla salvaguardia del decoro dello storico impianto urbanistico dei due centri storici. L’Esecutivo Stasi è già impegnato nel riqualificare e valorizzare quei luoghi e quei monumenti spesso dimenticati e abbandonati. Non ci sarà mai alcuna preclusione – chiarisce – ad ogni forma di collaborazione con associazioni locali nell’obiettivo comune di rendere più bello e vivibile il nostro patrimonio storico-architettonico, ma sempre nel quadro delle normative previste. Auspico – conclude la Turano – che ben presto vengano accertate le responsabilità dell’illegittima opera posta in essere e che non si ripetano in futuro vicende analoghe.


 

 

Commenta

commenti