Home / Attualità / Rossano: Pac Infanzia, Lombardo incontra comuni distretto

Rossano: Pac Infanzia, Lombardo incontra comuni distretto

COMUNICATO STAMPA

collegio-revisori-dei-contiPiani di azione e coesione (Pac), il Commissario Lombardo incontra gli amministratori dei sette comuni dell’ambito distrettuale di cui Rossano è capofila. Primo tavolo operativo per discutere dell’ottimizzazione dei Pac destinati all’infanzia. L’obiettivo è quello di ottimizzare al meglio un servizio essenziale per le famiglie del territorio.
Alla riunione, voluta dal viceprefetto Aldo Lombardo e tenutasi stamani (Giovedì 14) presso la sala conferenze della Delegazione comunale dello Scalo, hanno partecipato i rappresentanti delle altre sei municipalità aderenti alla rete (Crosia, Cropalati, Caloveto, Calopezzati, Longobucco e Paludi) e del distretto sanitario dell’Asp di Cosenza. Presenti all’incontro anche il dirigente al ramo Domenico Costarella e il funzionario dei Servizi sociali, Paolo Fontanella.
Nell’ambito dei Pac per l’infanzia, in tutto l’ambito distrettuale, saranno portati avanti una serie di progetti ed iniziative mirate a far fronte alle esigenze dell’utenza primaria che potranno essere finanziati grazie ai canali di finanziamento ministeriali.

Di questa esigenza, lo stesso Commissario si farà promotore presso gli uffici del Governo. Inoltre è stato effettuato un ulteriore step di discussione sui Piani di azione e coesione che riguardano gli anziani per fare il punto sui progetti già avviati e in itinere.
Nella mattinata odierna, inoltre, si è insediato anche il nuovo Collegio dei Revisori dei Conti comunali. L’incarico è stato affidato, con apposita delibera commissariale, ai tecnici Romolo Augusto Marincolo, Raffaele Papa (presidente) e Michele Scalise. Che a loro volta sono stati nominati dalla Prefettura di Cosenza a seguito di sorteggio. L’organismo di controllo, accogliendo la richiesta del Commissario Lombardo mirata a economizzare le spese dell’Ente, ha accettato una riduzione del 25 percento sul quantum spettante per il triennio di incarico 2016-2018. 

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*