Home / Attualità / Rossano, L’ospedale è pulito, no a speculazioni

Rossano, L’ospedale è pulito, no a speculazioni

Rossano“L’Ospedale di Rossano è pulito non presenta criticità per quanto attiene gli aspetti igienico sanitari”. Dopo l’episodio dei giorni scorsi, che aveva fatto registrare la presenza di un ratto nell’astanteria del Pronto Soccorso. Il Direttore del Dipartimento Emergenza Accettazione. Dottor Natale Straface interviene a chiarimento ribadendo le iniziative già intraprese al riguardo e tranquillizzando gli utenti.

“Dalla porta di servizio esterna. Dalla quale vi è un afflusso considerevole di personale – scrive in una nota. – L’irruzione di un ratto di fogna nello spazio esterno alle sale di pronto soccorso, pervenuto dall’esterno e fuoriuscito da un tombino esterno. Non può costituire motivo di allarme, di speculazione, o di giudizi spregevoli o ostili per quanto attiene gli aspetti igienici.
Comunque si è provveduto con immediatezza alla verifica di tutti gli ambienti. Spazi, magazzini e ripostigli con la ditta SIS delle pulizie. Con operatore specializzato che non ha evidenziato elementi, tracce o escrementi, rosicchiamenti, impronte. Cioè segni di presenza di roditori dentro l’ospedale”.

Già dallo scorso mese di settembre. Quando è stata avvistata la presenza di roditori all’esterno dell’ospedale “in via preventiva – prosegue il dottor Straface. – Si è dato incarico alla Ditta delle pulizie SIS. Specializzata e certificata, al fine di procedere alla derattizzazione gli ambienti gli spazi esterni del recinto ospedaliero. Si è provveduto in modo capillare a sistemare devices riforniti di pasta topicida in prossimità degli ingressi in ospedale. Ed adiacenti ai tombini perimetrali.

L’OSPEDALE DI ROSSANO E’ PULITO

All’interno dell’Ospedale in alcuni spazi invece si è fatto ricorso all’utilizzo di dissuasori elettronici anti ratti”. Ora, alla luce del nuovo episodio. “Di intesa con il coinvolgimento degli uffici tecnici comunali sarà richiesta un’ulteriore azione di bonifica delle condutture e del sistema fognario perimetrale dell’ospedale. E quant’altro necessario al fine di potenziare la lotta ai ratti”. Nel complesso, tuttavia, la situazione è tutt’altro che preoccupante.

“Pochi giorni fa – evidenzia il direttore del reparto. – L’accertamento igienico sanitario dei Carabinieri del Comando per la Tutela della Salute. Ha evidenziato che le condizioni di igiene e pulizia del pronto soccorso sono mantenute a buoni livelli. E’ stata verbalizzata l’esistenza di opere in corso di ristrutturazione e apprezzata la sistemazione del percorso del paziente critico in pronto soccorso.

L’Asp accoglie con soddisfazione l’esito di questo controllo. Che conferma quanto rilevato nei giorni scorsi e sancisce le buone condizioni generali del Pronto Soccorso di Rossano. Del resto gli attestati di stima. Fiducia e soddisfazione per il lavoro svolto dagli operatori per prestare assistenza agli oltre 20000 cittadini che si rivolgono al pronto soccorso. Ricompensano dell’indefesso lavoro di tutti quanti si prodigano al fine di garantire risposte di salute ai cittadini. Anche quelli (e sono la maggioranza) che si rivolgono al pronto soccorso in modo improprio”.

Nel frattempo, sempre in tema di sanità e di complessiva offerta del territorio. L’Assemblea pubblica riunitasi venerdì ha deciso di organizzare a breve una grande manifestazione di territorio. Civile e sociale, per il diritto alla salute – informa Flavio Stasi. – Che faccia sentire la voce di questa fascia martoriata e rivendichi interventi concreti sugli ospedali esistenti e sull’organizzazione sanitaria territoriale.

La manifestazione ovviamente non sarà il punto di arrivo. Ma uno dei passaggi di una mobilitazione che dovrà arrivare fino a Cosenza e Catanzaro”.
L’assemblea ha inoltre deciso di sottoscrivere un esposto sulle condizioni della sanità locale da sottoporre alla Procura della Repubblica nonché alle Istituzioni competenti.

Fonte: La Provincia Di Cosenza

Commenta

commenti