Home / Attualità / Rossano: Odissea 2000, aspettando il 20 giugno

Rossano: Odissea 2000, aspettando il 20 giugno

milena-marinoConcorso per le scuole “ODISSEA 2000, 1995 – 2015. VENT’ANNI, TRA MITOLOGIA E DIVERTIMENTO”, la classe vincitrice e quelle destinatarie delle menzioni speciali non stanno più nella pelle: non vedono l’ora che arrivi il 20 GIUGNO, giorno dell’inaugurazione della 21esima stagione dell’ACQUAPARK di Rossano. Per loro c’è l’ingresso al parco acquatico, gratis. Nei prossimi giorni saranno consegnate la lavagna multimediale alla VA DEL FRASSO, e le carte geografiche murali a tutte le classi che hanno contribuito al successo dell’evento e che, per numeri e qualità, hanno convinto gli organizzatori a ripetere l’esperienza.
Eroe dalla forza straordinaria che sfiderà bestie feroci, orribili mostri, pericolosi uccelli di bronzo e scenderà addirittura fino al regno dei morti. Al di là dell’idea ispiratrice e dei rimandi epici de LE DODICI FATICHE DI ERCOLE, alla commissione giudicatrice, è piaciuta la fattibilità e la concretezza del progetto adattabile ad un percorso e attrezzature già esistenti, il “fiume lento”, migliorandone così il fascino e l’attrattiva. Ecco perché la VA del Frasso ha vinto. Grazie all’idea di un’attrazione acquatica, creata sul mito di Ercole, ben articolata che si snoda secondo un tragitto tortuoso e avvincente, lungo il quale i giovani avventurieri sfideranno pericoli e supereranno prove indicibili, per ben 12 volte.
È stata l’architetto Stefania ROSSI a commentare le opere presentate dagli studenti rossanesi, nel corso della cerimonia di premiazione tenutasi presso un’affollatissima Sala Rossa di Palazzo San Bernardino, alla quale hanno partecipato, moderati da Lenin MONTESANTO, anche il Sindaco Giuseppe ANTONIOTTIMilena MARINO del management ODISSEA 2000, l’assessore comunale alla pubblica istruzione Stella PIZZUTI.
Due menzioni per il particolare valore artistico sono andate alla scuola primaria del Sacro Cuore e alla classe V di SAN DOMENICO. La prima con LEONIDA re di Sparta. (L’eroe spartano è rappresentato con una figura grandiosa, austera che ricorda la statuaria classica dell’antica Grecia. Il suo valore è universalizzato e attualizzato dal completamento dell’immagine con frammenti di giornali, utilizzando la tecnica del collage, tanto cara all’avanguardia dei primi del ‘900. Passato e presente assemblati in un “Unicum”, la storia che dialoga con la contemporaneità e che è portavoce di messaggi sublimali e insegnamenti). – La seconda con NETTUNO E LA SIRENA, che predilige forme e colori che catturano l’attenzione utilizzando le tecniche della grafica pubblicitaria, affida alla bellezza e al potere dell’immagine il punto di forza per una comunicazione rapida e diretta. L’esecuzione è sapiente, il disegno accurato, le nubi sono vaporosi acquerelli che incorniciano il volto del dio Nettuno. La sirenetta ridente e splendida nei suoi colori fluttua tra cielo e mare, elementi naturali e congeniali all’uomo mediterraneo.
Valorizzazione della Mitologia e Storia locale. La menzione speciale è andata alla prima classe di SAN DOMENICO che ha presentato GLAUCO E CLOE. Il lavoro non solo ha riguardato l’invenzione di un’attrazione complessa e ben articolata ma ha indagato tra la moltitudine di miti e leggende legate alle origini della nostra città, riscoprendo una possibile legittimazione mitologica delle radici culturali e territoriali.§
Percorrere un ponte sospeso sulle placide acque di una piscina per i piccoli artisti non costituisce solo un gioco eccitante ma è un invito ad amare la lettura e scoprire l’affascinante ed altrettanto stupefacente mondo di avventure e sorprese dei poemi omerici e dei classici in genere. Per il messaggio culturale la menzione è andata alla classe VC di Via Nazionale per l’ODISSEA DI OMERO.
POSEIDONE PORTA I DINOSAURI ALL’ACQUAPARK della IIIC dell’istituto comprensivo “Alessandro Amarelli” è stato premiato per la FANTASIA. I dinosauri – si legge nelle motivazioni – creature titaniche e mostruose, continuano da sempre a popolare la fantasia dei piccoli e a suscitarne la simpatia. Animali grotteschi, eppure tanto amati dai bambini, hanno ispirato per questa occasione la creazione di una storia incredibile che lega le origini della terra alla mitologia. Una storia tenera che fa tornare in vita queste creature anche se solo come nuove attrazioni del parco acquatico.
Per la qualità dell’idea progettuale il riconoscimento è stato affidato invece alla VA di Porta di Ferro. PISCINA SCIVOLO NETTUNO è l’elaborato. Un’attrazione ispirata ad un grande tempio dorico attraversato da uno scivolo viene illustrata con precisione grafica e chiarezza visiva, un’idea progettuale articolata e definita nei materiali e nei dettagli esecutivi. Apprezzata nei piccoli architetti in erba l’attenzione alle norme di sicurezza opportunamente evidenziate da segnaletica appropriata e l’utilizzo di tecnologie che garantiscono il risparmio energetico e delle risorse naturali.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*