Home / Attualità / Rossano, nasce la Cittadella dei bambini

Rossano, nasce la Cittadella dei bambini

stemma-rossanoContratti locali di sicurezza (Csr), circa 900mila euro per rilanciare le aspettative dei giovani e delle nuove generazioni. Due i progetti. Uno, sicuramente il più ambizioso, di oltre 500mila euro per la realizzazione della prima Cittadella dei bambini, che sarà insediata nel nuovo complesso del centro sperimentale di via Mazzei, allo Scalo; l’altro destinato alla riqualificazione del campo da gioco di contrada Amica in modo da garantire una struttura sportiva più efficiente e moderna.
Obiettivo del Csr, finanziato per un importo pari al dieci percento rispetto ai circa 8,2milioni di euro assegnati all’intero territorio provinciale, è sicuramente quello di creare nuove opportunità, per una sana crescita, ai cittadini del domani.
Il Consiglio comunale, riunitosi nel pomeriggio di giovedì 20 marzo, ha approvato il protocollo d’Intesa dei Contratti Locali di Sicurezza con tutti gli altri membri partner. L’Assise è stata convocata non appena ricevuta la richiesta della Provincia di Cosenza di acquisire il deliberato dell’assemblea civica. Un atto dovuto e necessario per non perdere un finanziamento importante per la Città. A relazionare sull’importante strumento di finanziamento, portato all’attenzione del Consiglio, l’assessore agli Affari generali Rodolfo Alfieri, il responsabile dell’ufficio Europa, Benedetta De Vita, e Vincenzo Cosenza dell’ufficio tecnico comunale.
Attraverso i Contratti locali di sicurezza, ai quali l’Amministrazione comunale ha aderito con due progetti strategici, si attueranno una serie di interventi che hanno come fine ultimo quello di risanare situazioni di rischio e ristabilire la legalità e la sicurezza attraverso interventi materiali che possano costituire il presidio ideale per favorire un habitat sociale sano. I progetti presentati dal Comune nell’ambito dei CLS riguardano: la ristrutturazione del Centro sportivo e della palestra di contrada Amica, per un importo pari a 323mila euro, con la creazione di un centro di aggregazione per bambini e giovani e la realizzazione della Cittadella dei bambini e dei giovani, unica nel suo genere nel territorio e nell’Area urbana Corigliano-Rossano, in Via Nestore Mazzei, all’interno della nuova struttura realizzata nell’ambito dei contratti di quartiere II, per un importo pari a 560mila euro. Essa sarà un centro di aggregazione e, soprattutto di attività, per i giovani.
Nell’ambito delle diverse aree d’intervento, in cui sarà suddiviso il nuovo complesso destinato alle sole esigenze dei ragazzi, verranno strutturati anche diversi servizi, in modo da rendere l’edificio luogo di aggregazione ma soprattutto di sviluppo, che contribuisca alla crescita e alla formazione. Ecco perché sarà presente un punto giovani – ufficio Europa che fornirà informazioni e assistenza in merito alle opportunità di studio all’estero e sui programmi comunitari. E poi ancora, una sala con 300 posti a sedere per laboratori teatrali, convegni e workshop.
Inoltre sono previsti anche due laboratori musicali con una sala di registrazione, un punto ristoro con un access point gratuito per navigare in internet e due sale di lettura, una per i bambini dai 6 ai 12 anni, con annessa biblioteca, emeroteca e mediateca. Tra i servizi più importanti e strategici previsti nella Cittadella dei giovani c’è l’incubatore d’impresa: uno strumento che servirà a fare da ponte tra il mondo dei giovani e quello del lavoro. E prevede sia l’assistenza nella richiesta di accesso ai canali di finanziamento per lo sviluppo di nuove e giovani attività imprenditoriali che l’affiancamento nel loro periodo di crescita e consolidamento. Alle aziende “incubate” verranno messe a disposizione tre aule che diventeranno l’ufficio dei neoimprenditori, ma anche i luoghi di confronto con i consulenti che offriranno l’assistenza necessaria alla creazione dell’impresa.

Commenta

commenti