Home / Breaking News / Rossano, Mascaro zittisce gli avversari. Ritorno in piazza?

Rossano, Mascaro zittisce gli avversari. Ritorno in piazza?

Stefano Mascaro al primo consiglio

Mascaro a briglie sciolte nel corso dell’ultimo consiglio comunale. Minaccia di andare sui palchi a denunciare eventuali pressioni e/o ritorsioni. Lo ha detto in risposta a un intervento del consigliere comunale Titty Scorza (eletta nel Pd e confluita nel gruppo misto) i cui contenuti erano protesi ad attaccare il primo cittadino sulla nomina del neo assessore Nicola Candiano. L’amministratore, con disinvoltura, ha tolto la scena alla Scorza, arginando di fatto quanti intendono mettere in difficoltà l’attuale esecutivo. Preso di mira anche l’ex sindaco Giuseppe Antoniotti sull’annosa questione della statale 106 e sull’istituzione di un tavolo tecnico. Prende sempre più corpo invece il corteggiamento di Giuseppe Caputo che, ieri, ha votato a favore, uniformandosi alla maggioranza, sull’adesione al partenariato per la costituenda società consortile A.R.L. Gruppo di Azione Locale – FLAG – I BORGHI MARINARI DELLA SIBARITIDE. Il progetto  comprende i comuni di: Cariati, Mandatoriccio, Pietrapaola, Calopezzati, Rossano, Cassano, Villapiana, Amendolara, Montegiordano, Rocca Imperiale, Roseto Capo Spulico.  La Società “FLAG BORMAS” sarà una società consortile a responsabilità limitata, che avrà sede a Cariati. La durata della Società è fissata fino al 31 dicembre 2030, ma potrà essere prorogata o anticipatamente sciolta. Il punto approvato rischia di incrinare i rapporti con la vicina Corigliano, la città che ospita per importanza la seconda marineria del Sud dopo Mazara del vallo.

 

Commenti