Home / Breaking News / Rossano: martedì 1 agosto chiostro San Bernardino, il libro del prof. Emilio Carlino

Rossano: martedì 1 agosto chiostro San Bernardino, il libro del prof. Emilio Carlino

Martedì 1 agosto alle 19, nel chiostro del museo dicoesano e del Codex, la presentazione del libro del professor Emilio Carlino “Il Codex Purpureus Rossanensis Patrimonio dell’UNESCO nella Bibliografia. Da Bisanzio allo scrigno del Museo Diocesano di Rossano e della Letteratura mondiale”. La presentazione avviene nell’ambito delle molteplici proposte tese a promuovere la conoscenza del Codex Purpureus Rossanensis patrimonio dell’Unesco. L’opera dedicata alla Città di Rossano e a mons. Ciro Santoro, primo Direttore del Museo Diocesano si giova del Saluto di Presentazione di S.E. mons. G. Satriano, Arcivescovo di Rossano-Cariati e della Prefazione dello storico Mario Falanga. Il programma della serata prevede i saluti di don Pino Straface Direttore del Museo Diocesano e del Codex, di Stefano Mascaro, Sindaco di Rossano, di Serena Flotta, Assessore alla Cultura del Comune di Rossano e di Ivan Porto, Editore Imago Artis. Seguirà la Relazione del prof. Mario Falanga, storico e prefatore dell’opera.

ROSSANO: IL LIBRO DEL PROF. CARLINO

Il coordinamento dei lavori è affidato a Cecilia Perri. Vicedirettrice del Museo Diocesano e del Codex, cui faranno seguito l’intervento dell’Autore Franco Emilio Carlino e le conclusioni di S.E. Mons. Giuseppe Satriano, Arcivescovo della Diocesi di Rossano-Cariati che a riguardo. Nel saluto di presentazione al libro così scrive: “Saluto con gioia il pregevole lavoro del professore Franco Emilio Carlino che in un contesto di rinascita delle pubblicazioni sul Codex Purpureus Rossanensis, tende a mettere ordine tra quanto è già stato pubblicato offrendo a chi si accosta al prezioso Evangeliario uno strumento utile per solcare cammini già approfonditi nel tempo trascorso. Esprimo gratitudine per questo rinnovato impegno, foriero di nuovi sviluppi che ci auguriamo non tardino nella ricerca storica, artistica e culturale.

Il Codex, segno luminoso della storia di questa antica terra, giorno dopo giorno, si attesta sempre più come una porta spalancata su di un passato da scrutare. Di cui cogliere la ricchezza e la bellezza.  Oggi più che mai, esso coinvolge in maniera crescente realtà e persone interessate alla sua straordinaria tipicità, ricca di secoli di storia. Pagine di spiritualità, finemente arricchite da immagini stupende, sono la testimonianza palpitante della presenza del Cristo. Che cammina e parla al cuore delle genti di ogni tempo e di ogni cultura. Carlino, ancora una volta, manifesta sincera passione per lo studio e la ricerca, che da sempre anima il suo percorso professionale segnato da un grande amore per il territorio a cui appartiene”.

 

Commenta

commenti