Home / Attualità / Rossano, la solidarietà del baby Sindaco Lapietra a Mascaro

Rossano, la solidarietà del baby Sindaco Lapietra a Mascaro

Il baby-Sindaco di Rossano Alessia Lapietra e il Sindaco Stefano Mascaro

Il baby-Sindaco di Rossano Alessia Lapietra e il Sindaco Stefano Mascaro

Continuano ad arrivare attestati di solidarietà per il Sindaco di Rossano, Stefano Mascaro, il consigliere comunale Calabrò e il direttore sanitario dell’Asp Cosenza Giudiceandrea per i gravi fatti accaduti martedì sera dopo il convulso rinvio del Consiglio comunale sulla sanità. Tra i messaggi di solidarietà, di grande significato quello giunto al Primo cittadino da parte del Consiglio comunale dei Ragazzi di Rossano e del baby-Sindaco Alessia Lapietra. Che rivolgendosi a Mascaro, dice: “Si tratta di un’azione che può essere definita solo con due aggettivi: vile e stupida. Vile perché compiuta da persone che nascondono la mano. Incapaci di assumersi la responsabilità delle loro azioni. Stupida perché non è, sicuramente, questa la strada per ottenere il riscatto del nostro territorio“. Un messaggio importante, quello della giovane Alessia Lapietra. In un momento particolarmente delicato per la città di Rossano e per tutto il territorio, le parole del baby-Sindaco assumono una rilevanza maggiore rispetto a quelle di chiunque altro. Il messaggio, infatti, questa volta giunge dai ragazzi. Che sono il futuro della società in cui viviamo. Sono la speranza per un domani migliore rispetto a un presente cupo e pieno di incertezze. Allora, che queste parole siano da mònito per gli adulti. La voce innocente dei ragazzi riecheggi sempre nelle orecchie di chi svolge ruoli istituzionali di un certo respiro. Sia da esempio per tutti i cittadini.

Commenta

commenti