Home / Breaking News / Rossano: installata la “Luce del Sud”, monumento alla poesia

Rossano: installata la “Luce del Sud”, monumento alla poesia

Rossano città d’arte ha aderito alla celebrazione della Giornata Mondiale della Poesia indetta dall’Unesco che, non a caso, coincide con l’equinozio di Primavera. Una due giorni di eventi, promossi dall’Amministrazione comunale – Assessorati alla Cultura e Turismo, dedicata ad una delle più alte espressioni della lingua e della cultura, alla quale ha aderito anche l’assessore regionale alla cultura Mario Caligiuri. Grande soddisfazione per la riuscita delle manifestazioni, conclusesi con l’installazione di un nuovo monumento alla poesia, che contiene i versi inediti di “Luce del Sud” composti da Anna Lauria, nella nuova piazza antistante al centro sperimentale di località Matassa.
Ricco e intenso il programma delle celebrazioni, a partire dal simposio poetico, tenutosi nella sala Rossa di palazzo San Bernardino, e dalla mostra di poesia visiva, nella sala Grigia, con più di trenta opere di autori celebri, da Alberto Bevilacqua ad Alda Merini, al quale hanno partecipato oltre all’assessore regionale Caligiuri, l’assessore alla Cultura e Pubblica istruzione Stella Pizzuti, che ha portato il saluto del Sindaco Giuseppe Antoniotti, assente per impegni istituzionali concomitanti, la poetessa Anna Lauria, referente locale dell’Unesco, l’art director Francesca Sapia, il critico d’arte Giuseppe Livoti, presidente dell’associazione “Le Muse” di Reggio Calabria ed il chitarrista Saverio Schettini. Nella mattinata di sabato 22 marzo, poi, nella nuova piazza antistante al centro sperimentale di località Matassa, è stata inaugurata la nuova installazione poetica costruita con materiale riciclato donato dall’azienda Ecoross srl, dove è stata incisa la poesia inedita di Anna Lauria, “Luce del sud”. Alla cerimonia di inaugurazione del nuovo monumento, sono intervenuti l’assessore al Turismo e ai lavori pubblici Guglielmo Caputo ed il dirigente al ramo Giuseppe Passavanti e la docente Cinzia Traino, che ha introdotto il “memorandum sulla Tutela del Creato” Ricicl’art 2013.
Mai come quest’anno la primavera in Calabria profuma di cultura – ha dichiarato l’Assessore regionale Mario Caligiuri, nel ricordare le innumerevoli iniziative che sono coincise con l’apertura della nuova stagione – a partire dalla “Giornata del calendario” in onore di Aloysius Lilius, inventore del calendario perfetto, che si é svolta a Ciro’, con epicentro nel museo dedicato a uno dei calabresi più importanti di tutti i tempi, per finire alla giornata mondiale della poesia. Nosside, Galeazzo di Tarsia, Lorenzo Calogero, Francesco Costabile: la lunga storia della Calabria e’ scandita da altissime espressioni poetiche – ha continuato l’Assessore – e non casualmente la giornata della poesia coinvolge la comunita’ di Rossano, che possiede uno dei tesori culturali assoluti della nostra regione: il Codex Purpureus. Il prezioso codice che speriamo presto l’Unesco inserisca nell’esclusivo registro “Memorie del mondo”.
Questa Amministrazione Comunale – ha aggiunto l’assessore alla cultura e pubblica istruzione Stella Pizzuti – è molto sensibile e attenta alle iniziative culturali ed artistiche, offrendo il proprio sostegno verso tutte quelle manifestazioni che intendono promuovere il ricco patrimonio che custodiamo, da calabresi e rossanesi in modo particolare. Il mio appello si rivolge, perciò, a tutti coloro che vogliano essere promotori e portatori di nuove idee da valorizzare insieme, così come è avvenuto in occasione della Giornata Mondiale della Poesia, fortemente voluta dalla poetessa Anna Lauria e dalla direttrice artistica Francesca Sapia, che ringrazio.
Attraverso la promozione di queste iniziative – ha ribadito, invece, l’assessore Caputo nel corso dell’inaugurazione dell’installazione poetica di sabato 22 marzo – abbiamo dato un energico input al moto culturale della nostra Città, rendendola punto di riferimento attrattivo per il territorio. Stiamo valorizzando, con risultati chiari e concreti, il ricco patrimonio storico radicato nella tradizione rossanese, impreziosendolo di nuovi elementi com’è il nuovo monumento dedicato proprio alla poesia e installato sulla nuova piazza di Via Mazzei. Una location, questa, scelta non a caso. Nei prossimi mesi, infatti, quest’area ospiterà la nuova Cittadella dei Giovani e diventerà un punto nevralgico per le nuove generazioni. E la presenza di questa stele, sulla quale sono impressi i versi di “Luce del Sud”, della poetessa Anna Lauria, rappresenterà un punto di riferimento, un incoraggiamento a credere ed investire ancora in questa terra, per tutti quei ragazzi che si soffermeranno difronte ad essa.

Commenta

commenti