Home / Breaking News / A Rossano, il 29 e 30 aprile e il primo maggio, i Campionati Nazionali Danza CSEN 2018

A Rossano, il 29 e 30 aprile e il primo maggio, i Campionati Nazionali Danza CSEN 2018

Rossano. Si svolgeranno dal 29 e 30 aprile,al primo maggio, nel PalaEventi della città, i Campionati Nazionali di danza CSEN 2018. Evento che ospiterà i migliori ballerini di tutte le regioni d’Italia che, dopo aver partecipato ai propri campionati regionali entrati nei primi qualificati, accedono al campionato nazionale. Soddisfazione del presidente del PalaEventi Annarita Caputo. La quale ribadisce come lo sport possa essere un contributo economico al territorio specie chi opera nel campo alberghiero e non solo, dai ristoranti, ai b.&.b. Dal 2011,anno della gestione della struttura del PalaEventi, è la terza volta che viene affidato alla a.s.d. Body fitness club il Campionato Nazionale CSEN. Il quale porterà nella settimana delle competizioni, più di 15.000 presenze sul territorio. Che sommate alle precedenti manifestazioni arriva a contare più di 250.000 tra accompagnatori, atleti, tecnici ecc.

ROSSANO,ANNARITA CAPUTO”SI RINGRAZIA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE PRECEDENTE PER LA VICINANZA ALLO SPORT”

“Siamo già stati selezionati in Calabria come associazione sportiva da altre federazioni e progetti – ha detto la presidente Caputo – da parte del Coni Miur e da referenti sul territorio per altre importanti iniziative. Che vedranno completare l’anno sportivo 2017-18 con altre 20.000 presenze turistiche sportive tra Sibari e Rossano. Un ringraziamento va a questa amministrazione comunale uscente che nei 2 anni di gestione è stata sempre vicina allo sport”. Ospitando eventi di un’importanza internazionale come “Il Guanto d’Oro d’Italia 2017” della Federazione Pugilistica Italiana. Che vedrà i vincitori del torneo alle prossime olimpiadi di Tokio 2020. E ricordare anche la giornata del 6 dicembre nel “Rossano day of integrated sport” con più di 2000 partecipanti tra ragazzi normodotati e con disabilità.

Con la testimonianza del vice campione olimpico Perez Amaurys che ha confermato la sua presenza sempre sul nostro territorio per fini sociali sportivi. Continueremo al servizio dello sport territoriale, aprendo come abbiamo già fatto da qualche anno, ad uno sport sociale per tutti. Nello specifico a chi non ha la disponibilità economica di realizzare un futuro socialmente sportivo competitivo”.

Commenta

commenti