Home / Breaking News / Rossano, i gruppi consiliari di opposizione su abbattimento stabile Caccuri

Rossano, i gruppi consiliari di opposizione su abbattimento stabile Caccuri

comune-rossanoChe faccia tosta questo Sindaco! Dopo aver falsamente accampato meriti per altre opere ed interventi, tutti conseguenza dell’operato della precedente amministrazione di centro-sinistra (Piano Strutturale Associato, Piano Strategico, Area Urbana e finanziamenti per oltre 14 milioni di Euro, zona franca urbana), arriva oggi addirittura ad accampare meriti per la riqualificazione di Viale S. Angelo e l’abbattimento dello stabile Caccuri.
Bugiardo! Dimentica il Sindaco che il Piano Particolereggiato di S. Angelo è stato approvato dal Consiglio comunale nel corso della precedente amministrazione di centrosinistra, delibera n. 42 del 16 dicembre 2010, e che nel corso di quel Consiglio comunale proprio il Sindaco, allora consigliere di minoranza, intervenne più volte dimostrando contrarietà al piano e soprattutto all’abbattimento dello stabile Caccuri, additando addirittura l’amministrazione di voler perseguire alcuni solo per la loro appartenenza. Antoniotti, forse perché già in campagna elettorale e quindi in cerca di consensi, parlò testualmente di accanimento politico verso un privato e votò contro l’approvazione del Piano. Tanto avvenne in pubblico Consiglio e alla presenza dei familiari del Caccuri. Come può oggi il Sindaco accampare meriti per qualcosa che non gli appartiene? Vergogna!
Ma Antoniotti e Co sono abituati a questo ed altro. Totale assenza di argomenti, di proposte: emblematico l’ultimo Consiglio comunale sul futuro della Centrale Enel di Rossano, dove il Sindaco ha omesso di dare input alla discussione, celando fino alla fine di aver avuto incontri con rappresentanti dell’Enel e, soprattutto, omettendo ogni riferimento a proposte.
Ad un anno dalla fine della consiliatura, il nulla assoluto da parte di questa Amministrazione, l’affossamento della città di Rossano, l’impoverimento della stessa, la perdita di ogni servizio e/o infrastruttura. Questo Sindaco sarà ricordato negli annali per la chiusura del Tribunale tra i più importanti e storici della Calabria, per il dimezzamento dell’Ospedale cittadino, per la chiusura della ferrovia, per il depotenziamento di INPS e Agenzia delle Entrate; in compenso, promozioni ed aumenti di carriera a pochi eletti, abbellimento con potatura di alberelli di qualche piazza, inaugurazione del belvedere sulla SS 177 con cannocchiale per rimirare le altrui bellezze.
Abbia il Sindaco, almeno, il pudore ed il buon senso di non dire bugie.
I gruppi di opposizione

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*