Home / Attualità / Rossano: giochi matematici, studenti della Carlo Levi finalisti

Rossano: giochi matematici, studenti della Carlo Levi finalisti

rossanoRossano si rende ancora protagonista a livello internazionale grazie al talento e alle capacità degli studenti della scuola media Carlo Levi. Aurora Antoniotti (cat. C1: prima e seconda media) e Cesare Vitale (cat. C2: terza media) sono infatti i neo-vincitori della fase di selezione regionale dei Campionati Internazionali di Giochi Matematici. Tenutasi lo scorso 18 marzo a Cosenza in contemporanea nazionale. Duecentomila i partecipanti a livello mondiale di cui ben sessantamila in Italia. Si è trattata della 24a edizione, organizzata dal Centro Pristem dell’Università Bocconi. Con il duplice obiettivo di promuovere nei giovani lo studio della matematica e la valorizzazione delle eccellenze.

ROSSANO, TRAGUARDI CONSEGUIBILI SOLO CON L’IMPEGNO DEGLI STUDENTI E IL SUPPORTO DELLE FAMIGLIE

La Dirigente Scolastica prof.ssa Celestina D’Alessandro e il corpo docente della Levi hanno accolto la notizia con entusiasmo. E hanno espresso soddisfazione per i risultati apprezzabili conseguiti dall’intero gruppo di ragazzi partecipanti. Il compito non era dei più semplici. Infatti, i “giochisti” hanno dovuto sfidarsi tra formule, diagrammi e quesiti logici in un arco di tempo relativamente ristretto. Mettendo alla prova le loro conoscenze e intuizioni matematiche. Doti che hanno contraddistinto anche Pierleo Costantino, Gabriel Seres Berlingieri e Giorgia Lefosse (cat. CE: quarta e quinta elementare) della Scuola Primaria “Monachelle”. Vincitori – lo scorso 15 novembre – dei Giochi d’Autunno organizzati sempre dal Centro Pristem.

Il 2° Istituto Comprensivo di Rossano partecipa già da diversi anni a queste competizioni. Ottenendo risultati degni di nota con alunni arrivati alle fasi finali nazionali della Bocconi di Milano e internazionali della Sorbona di Parigi. Traguardi del genere sono ragione di compiacimento per la Scuola, gratificano il lavoro svolto dai docenti. E possono essere conseguiti solo con l’impegno proficuo degli studenti e il supporto delle loro famiglie. Un esempio virtuoso di collaborazione Scuola-Famiglia. Auguri ai giovani “campioni” per la finale del prossimo maggio.

Commenti
Inline
Inline