Home / Attualità / Rossano: Ecopoint, i rifiuti si trasformano in buoni sconto

Rossano: Ecopoint, i rifiuti si trasformano in buoni sconto

ecorossUna città più pulita. È questo lo slogan del progetto teso a promuovere il riciclo senza trascurare i cittadini. Per la prima volta, si otterranno dei buoni sconto spendibili presso i negozi convenzionati e riportati sul lato frontale dell’ecocompattatore. L’importo che sarà riportato in automatico sullo scontrino avrà un valore che deriverà dalla quantità dei rifiuti separati e conferiti nell’ecocompattatore inaugurato ieri, venerdì 25 luglio, presso il Parco comunale “Fabiana Luzzi” allo scalo. Un nuovo servizio offerto alla città da Ecoross srl e Garby, tramite il concessionario Demetra srl, di concerto con l’Amministrazione comunale. Soddisfatto l’amministratore unico di Ecoross srl Walter Pulignano, presente all’evento inaugurale unitamente ai consulenti aziendali, ing. Pierluigi Colletti e dott.ssa Angela Celestino, ai rappresentanti di Demetra srl, all’assessore all’Ambiente del Comune di Corigliano Marisa Chiurco e ad altri esponenti della Giunta nonché del Consiglio comunale. “Sono contento – ha dichiarato Pulignano in qualità di amministratore dell’azienda, che ha in appalto il servizio di igiene urbana nel Comune di Corigliano – di poter avviare questo miglioramento nella raccolta che si arricchirà ancora di più e in tempi brevi di ulteriori iniziative di concerto con l’Amministrazione comunale. Da oggi, grazie all’ecocompattatore, la città si arricchisce di un servizio in più che incentiva i cittadini a separare i rifiuti, nell’ottica di promuovere la cultura della raccolta differenziata quale buona abitudine da compiere quotidianamente”. L’ecocompattatore cittadino, il primo installato nella provincia di Cosenza, offre servizi commerciali esclusivi e tecnologie collaudate per la raccolta differenziata di plastica e alluminio, consentendo una riduzione fino all’80% del volume dei rifiuti immessi. La raccolta differenziata applicata con queste tecniche assicura una materia prima secondaria di qualità elevata, facilitando così il processo di riciclaggio dei rifiuti. Solo in Italia, 15 miliardi di bottiglie in PET e lattine in alluminio finiscono in discariche, inceneritori o, ancor più grave, dispersi nell’ambiente. E proprio qui nasce il progetto: creare un sistema di gestione e riciclo dei rifiuti in grado di tutelare l’ambiente. Dopo quello inaugurato ieri presso il Parco “Fabiana Luzzi”, sul territorio comunale saranno installati altri quattro ecocompattatori.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*