Home / Breaking News / Rossano, e se alla villa comunale togliessimo la recinzione?

Rossano, e se alla villa comunale togliessimo la recinzione?

di SAMANTHA TARANTINO

Copyright L'Eco dello Jonio ©

Copyright L’Eco dello Jonio ©

Avere un vero e proprio polmone verde nel cuore della città e non saperlo sfruttare e vivere appieno.
La villa comunale, come è nota ai più, a Rossano avrebbe dovuto rappresentare il parco cittadino previsto in ogni piano urbanistico. Costruita negli anni ’80, è meta da allora dei tanti bambini con genitori e nonni che desiderano passare qualche oretta di svago pomeridiano o l’immancabile appuntamento della mattina domenicale, prima del lauto pranzo.
E senza celare un po’ di nostalgia, è stata luogo ideale dei tanti ragazzi degli anni ‘90 che la “zizza” preferivano farla proprio tra il folto delle piante. Fin qui il ricordo dei tempi d’oro. Poi la villa comunale è stata frequentata non solo da bimbi o giovani. Di anni bui ce ne sono stati, quando da ritrovo di giovani studenti un po’ svogliati è passato a luogo di appuntamenti discutibili tra giovanissime e anziani uomini in cerca di qualche emozione in più.
Ma lasciare che luoghi come questi rimangano preda del degrado sarebbe un danno, non solo all’immagine della città. Ed, in effetti, da allora qualcosa è stato fatto.
Vista dall’alto, il colpo d’occhio spiazza. Una grande recinzione di ferro ossidato, ormai desueta, circonda l’intero perimetro dell’ampio parco rettangolare, dotandola di 4 entrate e uscite, di cui quelle poste ai due lati più lunghi, più ampie rispetto alle altre due. Basta, però, una rapida occhiata per notare che, di fatto, l’entrata e uscita più frequentate, con il tempo, si siano ridotte ad una sola. I motivi, forse i più disparati, probabilmente non interessano. Tant’è. Si è lasciato, comunque, che le cose restassero nell’immutato, della serie “ma sì, ormai…” Tranne qualche pregevole iniziativa di qualche mese fa, tutto è sprofondato nell’inutilizzato, o per meglio dire sfruttato male. E se provassimo a immaginare la villa, o parco o giardino che dir si voglia, senza la sua simbolica recinzione verde, con tanto di spazi sicuramente più sfruttabili (foto)? Potrebbe essere ad esempio la location ideale per ospitare street band, gruppi di giovani musicisti, artisti di strada e varie forme espressive pronte a riaccendere la vitalità di un luogo che merita tutto, fuorché l’abbandono.

Commenta

commenti

13 commenti

  1. Enzo E Loredana

    Pessima idea,anzi proporre i al mio sindaco Antonio Russo di fare una recinzione anche a mirto

  2. Campana Santo

    Assolutamente no ,pessima idea

  3. Paolo De Benedetto

    Ma a chi vengono in mente queste felici idee

  4. Bed Breakfast Le Principesse

    Per darla in mano ai vandali ubriaconi e drogati che vanno in giro di notte? Così poi la mattina la troviamo sporca e magari pure con qualche siringa… Ma anche no!!!

  5. SerecoAgency Di Blaconà Leonardo

    Esistono ville senza e ville con recinzione…io sono per la recinzione..da un senso di sicurezza in piu al fine di evitare che i bambini possano scappare visto chr mon abbiamo una villa talmente immensa che icbambini hanno tsnto spazio a disposizione e quindi piu difficile che possano scappare…in ogni caso mi piacerebbe sapere quali altri spazi sfruttabili ci possano essere senza recinzione..

  6. Luigi Pignataro

    Pessima idea: è uno dei pochi posti in cui un genitore si rilassa

  7. Giu Felicetti

    penso che a rossano per prima cosa manchi un posto dove poter portare i cani giocare. a roma ad esempio (piazza re di roma) c’e’ un parco nel parco dove i padroni dei cani lasciano i cani giocare liberi tra loro. qui si pensa solo a multare chi non raccoglie come giusto che sia i bisogni dei propri cani, ma non si pensa al fatto di dove questi cani debbano andare per avere una vita un po piu normale! e non solo legati al collare con museruola. il mondo e’ anche loro non dimentichiamocelo. per il resto sono d’accordo a togliere le recinzione, spero solo che cosi non diventi un ritrovo per ubriaconi!

  8. Noemi Federico

    E se si facesse un’area anche per i cani ancora meglio!

  9. Luisa Magliarella

    È una pazzia! Adesso è uno dei pochi posti in cui portare i bimbi senza aver il terrore che scappino per strada. . Ma come vi vengono certe idee?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*