Home / Attualità / Rossano dacci una zampa, lettera aperta a cittadini e istituzioni

Rossano dacci una zampa, lettera aperta a cittadini e istituzioni

rossano dacci una zampaDi seguito riportiamo una lettera aperta del comitato di volontariato ambientale Rossano dacci una zampa. Che dopo i primi mesi di attività fa un primo bilancio.

“Durante la bella stagione abbiamo scelto volutamente di non fare troppo “rumore”. Perché se si osa denunciare in questo periodo ti accusano di fare cattiva pubblicità alla città e di essere la causa del mancato decollo del turismo! Ora che non corriamo “rischi” e l’estate è quasi finita ecco che vi elenchiamo una serie di criticità affrontate. Se qualcuno lo ignora si sappia che centinaia di turisti del centro/nord ci hanno contattato per segnalare le varie situazioni di abbandono e degrado evidenziando quanto siamo INCIVILI e non meritevoli della loro visita! Per un turista un SOLO cane randagio è una sgradevole “novità”! Cosa possono pensare di Rossano dove i cani vaganti sono oltre 300? Ci hanno riferito di aver segnalato molte situazioni critiche agli uffici comunali preposti (carcasse o cani visibilmente malati/feriti) ma di non aver ricevuto alcun AIUTO!

Evidenziamo in particolare la lunga agonia di un cane investito in viale S. Angelo, da qualcuno ripreso nella sua sofferenza ma da NESSUNO soccorso! Ma che città è questa? L’empatia che fine ha fatto? Vi invitiamo a dare un’occhiata alle pagine social dove si parla di animali e vi accorgerete della pessima opinione che nutrono (giustamente) nei nostri confronti. Il problema sia chiaro non riguarda solo l’Ente ma tutti noi. Vi è un’Amministrazione Comunale che non osa il cambiamento e che è totalmente indifferente al problema del randagismo nonostante sia stata più volte invitata ad intervenire! Un’Amministrazione Comunale che a marzo aveva annunciato una campagna di sterilizzazione MAI attuata. Un’Amministrazione Comunale che ad inizio estate ci aveva accolti per la stesura di un protocollo d’intesa ma tutto è rimasto fermo e le nostre e-mail, che contenevano un po’ di documentazione, non sono state MAI aperte.

ROSSANO DACCI UNA ZAMPA: IL RANDAGISMO EQUIVALE A DEGRADO

Il randagismo, lo ricordiamo, è un problema del SINDACO che è TENUTO ad intervenire! Succede invece che erroneamente tale dovere sia attribuito ai volontari che NON vanno in vacanza, che NON vengono pagati da NESSUNO e che investono tempo, soldi ed energie per recuperare e curare i cani vaganti. Cani che non solo si ignorano ma che addirittura vengono considerati a priori PERICOLOSI! Rassegnatevi! Il randagismo è frutto della nostra condotta e basterebbe esercitare un possesso responsabile (vigilanza / microchippatura / sterilizzazione ) per contenerlo! Riguarda TUTTI i cittadini al di là della simpatia per gli animali! Il randagismo equivale a DEGRADO e DISINCENTIVA il TURISMO! Il randagismo è SPRECO per il Comune, SPESE (di mantenimento del canile e per l’impiego di risorse umane) per NOI tutti!!

Ma cosa abbiamo fatto durante l’estate?!? Ecco una breve panoramica di alcuni interventi di recupero affrontati dalle associazioni locali: ROSSANO DACCI UNA ZAMPA: 1 MAGGIO viene salvato dai pregiudizi (e dalle polpette avvelenate) Mosè cane segnalato nel centro storico come “pericoloso” ma di fatto un coccolone; 7 LUGLIO 3 cuccioli investiti al Crosetto. Viene salvata solo Milady che purtroppo morirà qualche giorno dopo ma non per le ferite riportate (ma questa è un’altra storia che a breve racconteremo); 22 LUGLIO un gatto investito Felix, tanti lo ignorano, i volontari lo fanno curare.

ABBANDONI E POCHISSIME SEGNALAZIONI

E’ morto pochi giorni fa per le gravi conseguenze dei traumi subiti; 29 LUGLIO 7 cuccioli di pochissimi giorni abbandonati alla villa comunale; 3 AGOSTO 3 cuccioli (anche questi di pochissimi giorni) abbandonati nei cassonetti in zona Seggio; 11 AGOSTO: 5 cuccioli abbandonati in zona Crosetto; 12 AGOSTO vengono recuperate 2 cagnette, Thelma e Louise, segnalate da alcuni turisti nella zona di Nubrica; Viene finalmente recuperato e sottoposto a cure mediche Angelo, un cane gravemente ferito ad una zampa che da settimane girovagava come un fantasma presso l’Anfiteatro (Lungomare S. Angelo). Visto da TANTI, segnalato da POCHI ma da NESSUNO soccorso! Aggiungiamo 14 cani sterilizzati e 15 cani microchippati grazie ai nostri eventi di sensibilizzazione (uno al mese) e al contributo economico dei cittadini.

CENTINAIA DI RITROVAMENTI E RECUPERO

FACCIAMO BRANCO: 1 GIUGNO: Recuperata una cucciola di pochi mesi incrocio di Chiwawa abbandonata in una scatola nel centro storico. Morta una settimana dopo a causa del cimurro; 17 GIUGNO: Recuperato pinscher di 4 anni tenuto a catena dai proprietari nel centro storico. Ribattezzato Zeus, felicemente adottato; 20 GIUGNO: Recuperata cagnolina di 7 mesi in grave stato di mal nutrizione in zona Frasso, Ribattezzata Lolita; 25 GIUGNO: Trovati sulla spiaggia 7 cuccioli di 30 giorni abbandonati- secondo le testimonianze delle persone del luogo- da un camion bianco. Colpiti da insolazione, morti 4 cuccioli. I 3 rimanenti felicemente adottati; 5 LUGLIO: Recuperata cagnolina di 8 mesi zona centro storico, chiamata Lidia; 8 LUGLIO: Recuperata cucciola di pochi mesi zona Sant’Angelo. Chiamata Polly;. 10 LUGLIO: recuperata la cagnolina Ohana, abbandonata a contrada sant’Irene;

13 LUGLIO: Due carabinieri di Corigliano in servizio a Rossano trovano cucciola, di pochi mesi e in fin di vita nel centro storico, trascinata sull’asfalto e lasciata lì. Adottata; 21 LUGLIO: La cucciola di pochi mesi, Neve, viene trovata da alcuni turisti in vacanza in località Fossa. Muore 10 giorni dopo a causa del cimurro; 25 LUGLIO: Vengono recuperati 3 cuccioli di pochi mesi zona Pirro Malena; 3 AGOSTO: Trovate 3 cucciole di 60 giorni sulla spiaggia presso L’enel. Morte anche loro di insolazione; 9 AGOSTO : Recuperati 7 cuccioli con la mamma, zona Galderate; 13 AGOSTO: Trovato a Donnanna cucciolo di circa 50 giorni. HEIDY: UNA VITA DA CANI ONLUS (storica associazione che nel corso degli anni ha recuperato centinaia di cani senza ricevere alcun aiuto dalle Istituzioni) 2 GIUGNO: vengono recuperate Sofia con 2 cucciole in c.da Amica;

120 I CANI SALVATI DALLA STRADA

12 GIUGNO: Penny e Lilly, cucciole di due mesi trovate in un secchio vicino ai bidoni della spazzatura nella campagna di Piragineti; 18 GIUGNO: Burt e Maggie, due mix pastorini di 4 mesi, abbandonati in c.da Iti; 1 LUGLIO: 3 cuccioli abbandonati presso un ristorante dello Scalo; 30 AGOSTO: recuperata Bella randagia trovata in località Zolfara; 3 SETTEMBRE: cucciolo in fin di vita trovato abbandonato a Santa Caterina. Purtroppo morirà dopo poco tempo. Sono oltre 120 i cani da noi salvati dalla strada e dai pericoli in pochi mesi! Ma non delegate le associazioni! Non possono e non devono essere considerati sostituti dell’ENTE! Si attivi il Comune 1) lavorando per un efficace coordinamento tra Polizia Municipale/ASL; 2) effettuando i vari controlli nel rispetto della legislazione vigente;

3) attuando campagne di sensibilizzazione (con l’obiettivo di promuovere una corretta cultura e senso civico nei confronti degli animali) campagne di microchippatura ed oculate e dettagliate campagne di sterilizzazione (sia di animali liberi che padronali): in stretta ed imprescindibile collaborazione con le associazioni locali a difesa degli animali e dell’ambiente. Si attivino i cittadini attuando un possesso responsabile che prevede la vigilanza, la microchippatura e la sterilizzazione dei propri cani! Se vogliamo ottenere risultati concreti dobbiamo adoperarci TUTTI per la lotta al randagismo! Abbiamo raccolto oltre 1300 firme per richiedere interventi urgenti, abbiamo un regolamento da sottoporre al Comune, abbiamo voglia di fare! Ascoltateci! Liliana Zangaro Presidente “Rossano dacci una zampa” Erica Lioi Vice-presidente “Heidy: una vita da cani onlus” Mirea Palchetti Presidente “Facciamo Branco””.

Commenta

commenti