Home / Attualità / Rossano dacci una zampa, celebrata prima riunione operativa

Rossano dacci una zampa, celebrata prima riunione operativa

rossano dacci una zampaMarcia a pieno regime l’impegno nella lotta al randagismo del neonato Comitato Rossano dacci una zampa. Che nella serata di ieri 28 marzo ha celebrato la prima riunione operativa e organizzativa. Un vero e proprio accordo sociale fea cittadini, volontari ed associazioni locali (“Facciamo branco”, “Heidi: una vita da cani”, “Holly un angelo a 4 zampe” e “ Movimento per la vita”). Finalizzato a contrastare l’abbandono degli animali e il randagismo. Al riguardo i membri si sono detti intenzionati a promuovere ogni iniziativa utile e necessaria volta al raggiungimento dello scopo prefissato. E in particolare a organizzare campagne di sensibilizzazione. Collaborando con l’Amministrazione Comunale. Vigilando e procedendo, di volta in volta, alla raccolta fondi destinati alla tutela degli animali orfani.

In questo senso Rossano dacci una zampa sta procedendo a raccogliere firme per una petizione indirizzata al Sindaco. In cui si chiedono, tra le altre cose, interventi mirati quali il monitoraggio del territorio e il censimento degli animali. Attraverso l’attuazione di campagne di microchippatura e di sterilizzazione. Per le modalità con cui attuare tali interventi il Comitato assieme alla petizione sottoporrà all’attenzione dell’Ente il proprio progetto. A cui i gruppi di lavoro, appositamente creati sulla base delle competenze, stanno lavorando.

ROSSANO DACCI UNA ZAMPA, PREVISTA ANCHE L’INDIZIONE DI UN CONCORSO FOTOGRAFICO

Al riguardo si prende atto dell’ incontro svoltosi il 27 marzo tra l’ A.C., rappresentata dall’ assessore alla salute Dora Mauro, il sindaco Stefano Mascaro e l’assessore all’ambiente Giovanni De Simone, il direttore sanitario dell’Azienda Provinciale (ASP) Francesco Giudiceandrea e il responsabile del canile sanitario municipale cittadino dr. Luigi Antonio Salatino. Il Comitato esprime massima fiducia sul percorso intrapreso dall’Ente. E ribadisce lo spirito di collaborazione e supporto con il quale intende svolgere le proprie finalità. Consapevole, per come affermato anche dallo stesso Primo Cittadino, che quello del randagismo è un fenomeno complesso. Che richiede la partecipazione di tutti.  Si ricorda che insieme alla raccolta firme in corso si sta procedendo a quella di fondi. Per intraprendere, con le associazioni di volontariato, una campagna di sterilizzazione autonoma.

Finalizzata a promuovere le adozioni e contemporaneamente combattere l’abbandono.  Dacci una zampa è un gruppo motivato e aperto. Che vuole agire con serietà e serenità nel segno dell’amore per gli animali. Tutti gli sforzi sono quindi indirizzati alla loro tutela. Quale alleato delle Istituzioni e delle Associazioni che ad ogni livello perseguono finalità analoghe. Le iniziative sono innovative, pubbliche e trasparenti: Dal banchetto pubblico di raccolta (firme e fondi) nell’ambito della “Giornata per gli Animali” fissata a maggio. Passando per l’organizzazione di un “microchip day”. Al fine di sensibilizzare i cittadini sull’importanza di questo strumento per la lotta al randagismo. Fino all’indizione di un concorso fotografico dal titolo “Io e il mio cane”. Le cui quote di partecipazione saranno devolute per gli animali in difficoltà. E per la promozione di altre proposte dirette a incoraggiare una corretta cultura della relazione uomo-animale.”

Commenta

commenti