Home / Attualità / A Rossano il convegno “Strada statale 106: proposte di sviluppo e di tutela”

A Rossano il convegno “Strada statale 106: proposte di sviluppo e di tutela”

ImmagineStrada Statale 106: Proposte di Sviluppo e di Tutela”. E’ il tema di un incontro-dibattito organizzato dall’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” che si terrà SABATO 25 OTTOBRE, ORE 16.30, PRESSO LA SALA CONVEGNI DELL’EX ASL N° 3 – VIA NESTORE MAZZEI – ROSSANO (CS). Gli obiettivi dell’iniziativa: sensibilizzare l’opinione pubblica, analizzare lo stato del progetto, approfondire gli aspetti delle tutele legali, impegnare i candidati alla presidenza della giunta regionale attraverso proposte mirate. Interverranno: Ing. Fabio Pugliese,  Presidente dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”; il Prof. Francesco Russo, Ordinario in Trasporti presso l’Università di Reggio Calabria, che si soffermerà sul reperimento  dei fondi comunitari, sulla messa in sicurezza della S.S. 106 e sul progetto di ammodernamento; il Prof. Giuseppe Tucci, Ordinario in Diritto presso l’Università di Bari, che relazionerà sul complesso mondo delle tutele legali e sui livelli di responsabilità. L’iniziativa sarà moderata dal giornalista Matteo Lauria. Nel corso della manifestazione è prevista la partecipazione del cantautore calabrese Donato Mingrone che proporrà il suo brano “Ma chi ti dice…”, dedicato alla strada Statale 106 ionica calabrese. Seguirà un dibattito aperto a quanti vorranno intervenire. A tal proposito l’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” rendo noto di aver invitato a partecipare all’iniziativa tutti i sindaci del territorio, le associazioni, i dirigenti scolastici e docenti. Sono chiamati a partecipare gli attuali candidati alla presidenza della Regione Calabria. Nell’ambito dell’incontro sarà presentato un documento che verrà sottoposto ai candidati alla presidenza della Regione Calabria con impegni concreti ed importanti da realizzare a breve e a medio termine per la messa in sicurezza della S.S. 106 ed il suo ammodernamento.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*