Home / Attualità / Rossano, conferimenti a Bucita costantemente monitorati

Rossano, conferimenti a Bucita costantemente monitorati

chiarelloSulle operazioni di conferimento presso l’impianto di stoccaggio rifiuti di località Bucita l’Amministrazione comunale continua a rimanere vigile e attenta. Il disguido capitato nei giorni scorsi (mercoledì 19 novembre), prontamente segnalato dai cittadini, causato da un compattatore proveniente da uno dei territori afferenti al consorzio, ha registrato il tempestivo intervento della Polizia municipale che ha avviato tutti i controlli e messo in atto tutti i provvedimenti. Inoltre, si è provveduto nell’immediato a far ripulire la carreggiata dai reflui. Comprensibili i disagi dei residenti, costretti a sopportare uno stato di perenne sofferenza. Natale Chiarello: Continuiamo, purtroppo, a subire gli effetti delle scelte insane di chi nel 2010 fece sì che l’impianto di Bucita aprisse le porte all’Emergenza regionale.
È lo stesso Assessore all’Ambiente a precisare rispetto a quanto accaduto in contrada Amica, chiarendo l’atteggiamento, massimamente tutelativo dell’igiene e della salute pubblica, assunto dall’Esecutivo Antoniotti sui temi ambientali e di smaltimento rifiuti.
Quanto accaduto – afferma l’assessore Chiarello – è, fortunatamente, un caso isolato ma che non sarebbe tale se non ci fossero continui e costanti controlli da parte degli Uffici comunali. Il monitoraggio, praticamente costante, da parte dei tecnici dell’assessorato all’Ambiente piuttosto che gli agenti della Polizia municipale, impegnati nelle attività di perlustrazione, fa sì che le operazioni di conferimento, centinaia al giorno, presso l’impianto di trattamento di località Bucita vengano effettuate nel totale rispetto delle norme igienico-sanitarie. È ovvio che, a causa anche della carenza di personale alla quale facciamo fronte quotidianamente in tutti i settori, non è possibile garantire copertura e controllo totale del territorio. Nonostante tutto, l’avvenimento di mercoledì scorso – chiarisce ancora l’assessore all’Ambienteè sicuramente un eccezione. A seguito della segnalazione dei cittadini abbiamo immediatamente garantito il controllo sul posto di una pattuglia della Pm. La quale, dopo aver constatato l’entità dello sversamento di percolato lungo la carreggiata ha effettuato l’intervento in stretta aderenza alle norme codicistiche, bloccando le procedure di conferimento del compattatore. Contemporaneamente – prosegue Chiarello – l’Ufficio ambiente predisponeva, attraverso la Ecoross, società che gestisce la nettezza urbana, l’immediata pulizia del fondo stradale ed il ripristino dei luoghi. Complessivamente – conclude l’assessore all’Ambiente – nell’arco di un’ora dall’accaduto è tutto rientrato nella normalità.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*