Home / Attualità / Rossano: su Bucita si attendono dati ufficiali

Rossano: su Bucita si attendono dati ufficiali

L’attenzione

Il sindaco di Rossano Giuseppe Antoniotti

Il sindaco di Rossano Giuseppe Antoniotti

di questa Amministrazione Comunale rimane alta sulle tematiche serie e delicate che coinvolgono il nostro territorio. Da sempre, ho dimostrato di assumermi ogni responsabilità e di impegnarmi in prima persona, andando anche oltre le mie competenze, soprattutto in tema di ambiente e rifiuti e non sottraendomi mai al confronto con i miei concittadini, ai quali intendo continuare a dare risposte su fatti concreti, e senza creare inutili allarmismi. Sulla discarica di Bucita non ci sono novità. Le indagini avviate a seguito degli esposti depositati presso la Procura, sono ancora in corso. Quando avrò contezza dei dati ufficiali e corrispondenti alla realtà provvederò ad intraprendere ogni tipo di iniziativa utile e che rientri in quelle che sono le mie responsabilità come prima autorità sanitaria.
È quanto dichiara il sindaco Giuseppe Antoniotti, ribadendo l’inutilità e l’inconsistenza delle polemiche e degli spauracchi innescati, ormai a cadenza periodica, e finalizzati probabilmente ad una becera strumentalizzazione politica che spesso sfiora il ridicolo, da chiunque si senta autorizzato ad intervenire, senza fondamenta né competenze su questioni serie e delicate, non rendendosi conto di nuocere e danneggiare, con questo atteggiamento, l’intera comunità.
Sarebbe sciocco ed irresponsabile da parte mia – continua il Primo Cittadino – entrare nel merito di una delicata questione che è al vaglio degli Organi Giudiziari preposti. Non sono abituato e non è mia abitudine parlare a vanvera solo per sollevare inutili poveroni che non portano nulla di buono. La sana politica, quella del fare, che da sempre contraddistingue le amministrazioni cittadine di centro destra, impone serietà ed impegno concreto, senza inutili proclami che servono solo a gettare fumo negli occhi alla gente. Sulla discarica di Bucita sono in corso indagini, avviate a seguito di una serie di esposti. Quando avremo dati ufficiali e contezza dei fatti, non esiteremo a comunicarli ai nostri concittadini ed eventualmente ad intraprendere ogni utile provvedimento che rientri nelle nostre competenze. Non si può prendere per buona ogni segnalazione da parte di chicchessia su presunti e non documentabili abusi o irregolarità. Non siamo dei buontemponi. Per amministrare la cosa pubblica – sottolinea Antoniotti – serve serietà e responsabilità. Se a seguito delle indagini dovesse emergere, con dati concreti, la presenza di sostanze inquinanti, abbancate presumibilmente negli anni passati, che mettono a rischio l’incolumità e la salute pubblica, certamente, come massima autorità sanitaria del territorio, non esiterò, come sempre, ad intraprendere le dovute azioni. Ma ritengo superficiale e poco costruttivo innescare reazioni di panico nei cittadini senza avere i risultati di un’analisi che se non fosse utile non sarebbe stata avviata. Se, poi, qualcuno ha la presunzione di credere di avere competenze superiori a quelle della Procura della Repubblica, ne prendo atto e me ne compiaccio!
La delicata questione dei rifiuti – aggiunge in conclusione l’assessore all’ambiente Rodolfo Alfieri – ci ha sempre visti impegnati in prima linea. Non ci siamo mai sottratti alle nostre responsabilità e spesso abbiamo assunto posizioni dure e forti, quando abbiamo ritenuto che la salute pubblica e la tutela del patrimonio ambientale e stradale fossero messi a rischi. Così come è avvenuto nello scorso inverno, quando, senza esitazione abbiamo posto sotto sequestro la discarica, nel momento in cui si è paventato il rischio di disastro ambientale causato dalle perdite di percolato. O, ancora, nello scorso mese di marzo, quando abbiamo provveduto all’emissione di un’ordinanza per disciplinare il traffico veicolare dei mezzi pesanti, autocompattatori e autoarticolati che trasportano tal quale, verso l’impianto di trattamento rifiuti, nelle ore serali. Continueremo a rimanere vigili ed attenti verso le tematiche ambientali e verso ogni tipo di emergenza che coinvolge il territorio e che, fin dall’inizio del mandato elettorale, questo Esecutivo ha gestito in maniera energica e con grande coraggio.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*