Home / Attualità / Rossano: autisti scuolabus, in Prefettura piena legittimità alle rivendicazioni dei lavoratori

Rossano: autisti scuolabus, in Prefettura piena legittimità alle rivendicazioni dei lavoratori

rossanoVertenza autisti degli scuolabus comunali di Rossano, si è svolto lo scorso 27 marzo l’incontro in Prefettura tra USB ed Amministrazione Comunale. Gli ex LSU-LPU rivendicano parità di trattamento normativo e contrattuale con gli altri dipendenti di ruolo; nonché rimodulazione dell’orario di lavoro e buoni pasto per chi effettua il rientro pomeridiano. “USB – si legge nella nota – nel vedersi riconosciuta la sostanziale correttezza dell’iter procedurale sulla richieste di conciliazione del 14 febbraio 2018, esprime moderata soddisfazione sull’esito dell’incontro. E riconosce ai rappresentanti del Prefetto un positivo ruolo di comprensione e, sostanziale, legittimità sui punti oggetto di vertenza.

ROSSANO, LEGITTIMATE LA FONDATEZZA E LE RAGIONI DEI LAVORATORI

Purtroppo, ancora una volta, si denuncia la totale incapacità dei rappresentanti politici del Sindaco, presenti all’incontro, di fornire concrete e dovute soluzioni. Pur riconoscendo come legittime le rivendicazioni dei lavoratori. L’Amministrazione Comunale è stata costretta a rettificare la falsa notizia di stampa su presunti e totalmente inventate azioni di sciopero; che avrebbero provocato disagi e disservizi al plesso di via Torino. Notizie totalmente false, atte a infangare l’immagine del Sindacato e dei lavoratori. Comunque e per come in verbale di accordo, l’Amministrazione “…si impegna, nell’immediato, a verificare la possibilità di erogare tempestivamente le somme già impegnate e deliberate in favore dei lavoratori; nell’ambito delle disponibilità di cassa e con priorità… e verificare la possibilità di concedere i buoni pasto, riferito almeno ai disagi sopportati… e consentire riposi compensativi su eventuali eccedenze di ore di servizio…”.

L’Unione Sindacale di Base, quindi, esprime tutta la sua soddisfazione per essere riuscita a far legittimare, dai rappresentanti del Governo, tutta la fondatezza e le ragioni dei lavoratori e riuscendo a far impegnare l’Istituzione Governativa a stabilire un ulteriore incontro con il nuovo referente del Comune unico Corigliano-Rossano, S.E. Dott. Domenico Bagnato.  In attesa della prossima verifica, USB e la RSU del Comune, dichiarano la sospensione della Dichiarazione di Stato di Agitazione, pur mantenendo viva la vertenza in corso”.

Commenta

commenti