Home / Breaking News / Rossano, attivato il fondo per la morosità incolpevole

Rossano, attivato il fondo per la morosità incolpevole

Fondo

Il Comune di Rossano

Il Comune di Rossano

nazionale per la morosità incolpevole, l’Esecutivo Antoniotti aderisce all’iniziativa della Regione Calabria – Dipartimento Lavori pubblici e Politiche della Casa che, grazie al decreto interministeriale 202/2014, consente ai Comuni ad alta tensione abitativa di partecipare all’assegnazione dei contributi per andare incontro alle esigenze di tutti quei locatari che, per effetto della grave crisi economica, si trovano in difficoltà e prossimi al procedimento di sfratto. Le domande per ottenere il contributo, scaricabili dal portale istituzionale www.rossano.eu oppure che è possibile richiedere presso il settore Servizi sociali e Urp, dovranno pervenire all’ufficio Protocollo del Municipio entro e non oltre Sabato 15 novembre 2014.

La Giunta Antoniotti ha approvato, nella seduta dello scorso mercoledì 1 ottobre, lo schema di Avviso pubblico per l’assegnazione dei contributi in favore degli aventi diritto.

L’ufficio Servizi sociali provvederà a stilare l’elenco dei soggetti idonei. Tra i requisiti richiesti per la partecipazione all’avviso il richiedente ed il proprio nucleo familiare devono essere residenti nel Comune di Rossano e in possesso di un regolare contratto di locazione; l’unità immobiliare non deve appartenere alle categorie catastali A1, A8 e A9; avere un reddito annuo ai fini Ise di tutto il nucleo familiare non superiore a 35mila euro o un reddito derivante da regolare attività lavorativa con valore Isee non superiore a 26mila euro; essere destinatari di un atto di intimazione di sfratto per morosità e di trovarsi in situazione di morosità incolpevole sopravvenuta per l’impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo.

Al modulo di adesione, inoltre, occorre allegare le copie del documento d’identità del richiedente; del contratto di locazione regolarmente registrato, relativo all’alloggio oggetto dell’intimazione di sfratto; della ricevuta di versamento della tassa di registro del contratto (Modello F/23) per l’anno 2013, oppure della raccomandata con la quale il proprietario dell’immobile comunica l’applicazione della “Cedolare secca sugli affitti”. E ancora, copia dell’atto di intimazione di sfratto per morosità con citazione per la convalida; documentazione comprovante una o più situazioni tra quelle relative alla perdita o alla consistenza riduzione della capacità reddituale; e della dichiarazione dei redditi di tutti i componenti il nucleo familiare presentata nell’anno 2013 e 2014. Inoltre, è necessario presentare la dichiarazione sostitutiva unica del nucleo familiare (Isee); la dichiarazione di impegno del proprietario alla revoca delle procedure di sfratto e/o per la stipula di un nuovo contratto e a non attivare la procedura di rilascio dell’immobile.

La domanda di partecipazione, infine, dovrà essere trasmessa mediante Raccomandata A/R al seguente al Comune di Rossano – Ufficio Urp, Via San Nilo n. 13 oppure presentata direttamente all’Ufficio Protocollo municipale, entro il termine di Sabato 15 Novembre 2014. Così, in modo da consentire agli stessi uffici comunali preposti di trasmettere alla Regione Calabria, entro il termine del 30 novembre prossimo, l’elenco degli aventi diritto al contributo per i successivi adempimenti.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*