Home / Attualità / Rossano attende 20mila persone per il Team Dance

Rossano attende 20mila persone per il Team Dance

DI SAMANTHA TARANTINO
pala-eventi-rossanoLo sport come opportunità di crescita per il territorio. Per una città come Rossano, l’occasione è di quelle ghiotte.
Sono previste nella città bizantina tra il 22 e il 25 aprile al Pala Eventi, infatti, oltre 20mila tra atleti, tecnici, giudici e appassionati delle discipline di danza provenienti da tutta Italia, che parteciperanno al Campionato nazionale 2016 Team Dance & Hip Hop. Un evento promosso dal Centro sportivo educativo nazionale Csen in collaborazione con l’Asd Body Fitness Rossano.
«La manifestazione raggruppa ‒ spiega Annarita Caputo, presidente dell’Associazione sportiva dilettantistica Body Fitness ‒ tutti i campionati regionali italiani, conclusisi da qualche settimana.
A questa finale, che ogni anno si svolge in una città diversa, parteciperanno i migliori atleti, distinti per punteggi e record. Cercheremo di bissare il successo di 5 anni fa, quando a Rossano, per i campionati nazionali, giunsero 5.200 partecipanti iscritti alla gara, con una stima di oltre 20mila presenze effettive. Gare a parte, si è cercato di favorire sinergia e dialogo tra lo staff organizzativo, gli albergatori e le attività ricettive sparse per tutto il territorio, tra Rossano e Sibari, così da garantire alle migliaia di visitatori una serena permanenza».
Saranno 4 giorni all’insegna del divertimento per chi assisterà allo spettacolo ‒ che, ricordiamo, è gratuito e aperto a tutti ‒ in cui gruppi di ballerini provenienti da tutta Italia si esibiranno nelle gare. Varie le discipline rappresentate: sincro, coreografico, show dance, hip hop, fitness latino, duo synchro, break dance hop e break dance, divisi per categorie ed età.
«Il Palazzetto dello sport può ospitare mille utenze.

Collocheremo pertanto una tendostruttura all’esterno ‒ continua la responsabile della Asd ‒. Per far sì che ci sia spazio per tutti i gruppi, le gare verranno alternate. Ogni giorno, si darà spazio a un team e a una categoria. Si esibiranno così 1.200 circa ballerini al giorno dalle 8 di mattina fino alle 20,00. Ogni gara si concluderà con la premiazione».
In un 1 minuto e 30, gli atleti si giocheranno il tutto per tutto. Le età rappresentate sono varie, dai 5 anni agli over 25, a conferma di come l’Italia sia un paese di ballerini, oltre che di santi, poeti e navigatori. E a sottolineare quanto utile e necessaria sia la promozione di eventi sportivi di tale portata ci sono non solo i numeri, ma anche e soprattutto le ricadute in termini economici sul territorio.
«A giudicare dal numero delle prenotazioni degli atleti che, ovviamente, saranno accompagnati da staff e familiari, è chiaro che resteranno tutti per l’intera durata della manifestazione. E noi che abbiamo fatto in modo che l’evento si svolgesse a Rossano ne siamo molto orgogliosi».
Gli aspetti positivi contano milioni di euro, anche per il ritorno d’immagine negli ambiti sportivi. Non dimentichiamo che lo scorso anno, nel mese di giugno, Rossano, e il Pala Eventi, sempre con il traino del Csen, ospitò la manifestazione “Guanto d’oro 2015”, la più importante kermesse pugilistica d’Italia.
«Non è facile portare questi eventi nella nostra città, perché siamo molto distanti dagli aeroporti e dalle grosse arterie di comunicazione. Eppure, si fa di tutto in onore dello sport, cercando sistemazioni logistiche più consone, tra bus e auto a noleggio. Un progetto iniziato a settembre ‒ conclude la responsabile Asd ‒ che ha visto l’approvazione del CONI e che, in quanto a costo zero per l’ente, ha bisogno di sponsor».
Eventi di questo tipo che costano centinaia di euro andrebbero valorizzati e incentivati perché dai riscontri sicuri. E, in effetti, sono state occupate tutte le strutture ricettive dislocate sul territorio. Sarebbe pura utopia immaginare Rossano non solo città del Codex, ma dell’arte dello sport e che non sia solo uno sponsor da locandina pubblicitaria?
Sono molte le cittadine in Calabria che si preparano ad accogliere atleti, gare e giudici, mettendo in bella mostra le loro vetrine migliori. È giusto. Rossano e la Sibaritide, con un’adeguata preparazione logistica, facendo rete tra amministrazione, albergatori e settore ricettivo, potrebbero entrare in gioco e vincere tutte le gare.
Intanto, prepariamoci ad accogliere la ventata di allegria che solo lo sport sa dare.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*