Home / Breaking News / Rossano, Antoniotti: “Gli 80 euro di Renzi? Li pagano i sindaci”

Rossano, Antoniotti: “Gli 80 euro di Renzi? Li pagano i sindaci”

antoniotti-contradeGli ottanta euro di Renzi? Li stiamo pagando noi Sindaci, costretti a registrare ulteriori tagli sui trasferimenti statali e ad imporre nuove tasse ai cittadini. Non si giustifica altrimenti il balzello di sigle ed imposte che gli Enti locali sono obbligati ad imporre per rimpinguare le casse dello Stato e pagare, così, le spese di campagna elettorale del Premier. È stato così per la Tasi, che questa Amministrazione comunale si è assunta la responsabilità politica di non applicare, ed è così anche per l’introduzione dell’Imu sui terreni agricoli nelle zone montane e parzialmente montane, che interessa anche il nostro Comune e per la quale stiamo valutando, insieme agli Uffici municipali, di poter applicare l’aliquota minima. Proprio per non gravare ulteriormente sulle tasche dei contribuenti. Pronto a continuare ad offrire il mio servizio alla Città.
Lo ha detto il sindaco Giuseppe Antoniotti, nel corso del partecipatissimo incontro con i cittadini di Piragineti, tenutosi nel pomeriggio dello scorso venerdì 6 Marzo 2015 promosso dal consigliere comunale referente della zona, Domenico Napolitano e dal presidente dell’associazione Pathirion Raffaele Panciotto. Oltre un centinaio i residenti che hanno preso parte attivamente, attraverso proposte e domande, al dibattito con l’Esecutivo, al quale, oltre al Primo cittadino e ad una folta rappresentanza della Giunta, è intervenuto anche il Consigliere regionale componente dell’Ufficio di presidenza, l’On. Giuseppe Graziano, tra i principali fautori in Calabria della battaglia contro l’applicazione dell’Imu sui terreni montani.
Imu e non solo. Infatti, così come anche nella riunione, altrettanto partecipata e positiva, con i cittadini di contrada Toscano dello scorso sabato 7 Marzo promossa dal consigliere comunale Piero Lucisano, il Sindaco e la Giunta, hanno avuto modo di confrontarsi con la cittadinanza dei problemi da risolvere e dei punti di forza da valorizzare, delle aree periferiche. Le contrade rimangono una priorità per l’esecutivo nelle quali continua a programmare nuovi ed incisivi interventi, pianificati secondo le esigenze e le istanze dei residenti, e a garantire servizi.
Sono stati due incontri estremamente positivi – dichiara Antoniotti – così come tutti quelli che tengo periodicamente nelle contrade, apprezzati dalla gente che, ancora una volta, mi ha garantito il proprio sostegno nell’andare avanti. Certo, lo dico da tempo, ci sono delle criticità e delle priorità da affrontare, molte risolte, altre che, purtroppo, non possono essere aggredite e definite a causa della continua mancanza di risorse. Nonostante tutto, siamo impegnati costantemente per garantire la sicurezza delle zone periferiche. È il caso di contrada Toscano – prosegue il Primo cittadino – dove stiamo completando la pulizia dei fossi, seppur non di nostra competenza, e dove, a breve, avvieremo la manutenzione straordinaria sull’arredo e la viabilità urbana. Per Piragineti, invece, stiamo approntando un nuovo progetto per far fronte e risolvere la costante carenza idrica. Dopo numerosi interventi che hanno portato alla realizzazione di una nuova condotta, purtroppo, abbiamo constatato che il problema non è stato ancora definitivamente superato e, pertanto, stiamo valutando la possibilità di un nuovo pozzo, che ci consentirà di approvvigionare l’intera contrada. Senza dubbio gli incontri sono proficui per confrontarsi e conoscere al meglio le esigenze delle aree periferiche, ma hanno anche una valenza culturale, soprattutto in un momento in cui il nostro Comune è impegnato, come non mai, nella virtuosa gestione dei rifiuti urbani. La sensibilizzazione e la collaborazione dei cittadini – conclude il Sindaco – è essenziale al fine del raggiungimento degli obiettivi prefissi nell’ambito del programma di raccolta differenziata.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*