Home / Breaking News / Rossano, Amarelli protagonista al Parlamento Europeo

Rossano, Amarelli protagonista al Parlamento Europeo

amarelli-parlamentoDall’EATALY POINT di NEW YORK al Parlamento Europeo ed all’Ambasciata d’Italia a BRUXELLES. AMARELLI indiscusso ambasciatore dell’eccellenza italiana in Europa. Un ulteriore momento di attenzione e di riconoscibilità per la Calabria è per Rossano, Città della quale la liquirizia rappresenta, senza dubbio, il marcatore identitario più noto al mondo. Lo dicono anche nella più grande assemblea democratica, l’Europarlamento dove, nei giorni scorsi, si è tenuta con successo la seconda sessione di TECHITALY 2014, tra i più importanti eventi dedicati al food, alla qualità e sicurezza alimentare in vista di EXPO 2015. – Sempre maggiore scarsità delle risorse da una parte, aumento crescente della domanda di cibo con l’incremento demografico dall’altra. Dall’artigianato all’agroalimentare, la trasformazione resterà il più autentico valore aggiunto del MADE IN ITALY.
È racchiuso in quest’ultimo passaggio la sintesi dell’apprezzato intervento di Fortunato AMARELLI, Amministratore Delegato della storica Fabbrica di Liquirizia, tra i prestigiosi relatori invitati a sedere alla prima delle tre tavole rotonde dell’evento promosso dall’Ambasciata d’Italia ed ICE Bruxelles, d’intesa con la Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’UE, grazie al contributo del Ministero dello Sviluppo Economico e con il coordinamento dello Studio Must Consulting.
Ci sono una serie di prodotti italiani – ha dichiarato AMARELLI – che hanno ed avranno sempre il bisogno di materie prime importate dall’estero per poi essere trasformate in eccellenze italiane. Ed è e sarà sempre di più questo aspetto strategico ed inimitabile, ovvero l’esperienza secolare tramandata di generazione in generazione, il savoir faire in tutti i settori ed in particolare nell’agroalimentare e la nostra originale capacità di trasformazione il più forte e competitivo MADE IN ITALY che dovremo difendere e continuare ad alimentare e promuovere. Molti prodotti, del resto, come la pasta ed il caffè, simboli del Made in ITALY, sono già oggi necessariamente realizzati con materie prime non provenienti dall’Italia rispetto ad un fabbisogno planetario in costante crescita e che altrimenti, il nostro Paese, per estensione agricola e risorse, non riuscirebbe a soddisfare.
All’evento, dopo i saluti di Alfredo BASTIANELLI, Ambasciatore d’Italia in Belgio, di David WILKINSON, Commissario Generale UE per EXPO 2015 e Giovanni LA VIA, Presidente della Commissione ENVI del PE, sono intervenuti, tra gli altri, Renate SOMMER, Membro della Commissione ENVI del Parlamento Europeo, il Rappresentante Permanente aggiunto dell’Italia presso l’UE Marco PERONACI,Christian VERSCHUEREN, Direttore Generale di Eurocommerce, Alessandro CAGLI, Responsabile public affairs Ferrero, Luc TAPPY Professore Ordinario del Dipartimento di Fisiologia dell’Università di Losanna, Mella FREWEN, Direttore Generale di FoodDrinkEurope, Pekka PESONEN Segretario Generale di COPA COGECA, Jacques POUDELET funzionario della Direzione Generale Salute e Consumatori della Commissione Europea, Gianpietro CORBARI Direttore Generale di GRANAROLO, Massimo IANNETTA, Responsabile Unità Tecnica Sviluppo Sostenibile e Innovazione Sistema Agro-Alimentare di ENEA, Francesco LA CAMERA, Direttore Generale per lo Sviluppo Sostenibile del Ministero dell’Ambiente,Furio SUGGI LIVERANI di Illy caffè, Francesco LORETO, Direttore del Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari del CNR, Alberto SPAGNOLLI, Capo Unità dell’Ufficio Direzione dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare, Simone CERUTI di Danone e Giorgia ABELTINO responsabile relazioni istituzionali e affari regolamentari di Google Italia che ha presentato ufficialmente al Parlamento Europeo il progetto Google Made in ITALY finalizzato a valorizzare le eccellenze italiane ed aiutare le imprese che producono a cogliere le opportunità di business offerte da Internet. Le conclusioni sono state affidate a Paolo DE CASTRO, membro della Commissione AGRI del Parlamento Europeo.
AMARELLI ed un’altra eccellenza agroalimentare calabrese, SENATORE Vini di Cirò, sono stati infine protagonisti, ospiti assieme al Presidente ANCE Cosenza Vincenzo LA PIETRA ed a Lenin MONTESANTO, della Cena di Gala presso la Residenza dell’Ambasciatore BASTIANELLI.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*