Home / Attualità / Rossano aderisce a giornata Croce Rossa

Rossano aderisce a giornata Croce Rossa

rossanoIl comune di Rossano aderisce formalmente alla Giornata internazionale della Croce Rossa e Mezza Luna Rossa 2017. Per l’occasione e per la durata dello speciale anniversario, verrà esposta la bandiera simbolo dell’organizzazione umanitaria. Insieme al Tricolore ed a quella dell’Unione Europea. A consegnarla al Primo Cittadino Stefano Mascaro e all’assessore alla salute Dora Mauro, è stato lo stesso presidente del comitato locale Francesco Golluscio. Nel giorno (lunedì 8 maggio) in cui si ricorda la nascita di Henry Dunant, padre fondatore della CRI. Accompagnato da una delegazione di volontari CRI composta da  Maria Marino, Anna Naccarato, Antonio Graziani e dal dottor Antonio Sanzi, responsabile sanitario del comitato cittadino.

Domani, mercoledì 10, alle ore 18, il Sindaco ricambierà la visita. Recandosi nella sede della Croce Rossa allo Scalo. L’occasione dell’incontro a Palazzo di Città è servita anche per ribadire gli obiettivi del protocollo d’intesa. Che  sarà sottoscritto a breve tra l’Amministrazione Comunale e la Croce Rossa. Tra le finalità vi è quella di istituzionalizzare e regolare i rapporti di collaborazione reciproca. E in particolare con il settore comunale dei servizi sociali. Con l’obiettivo di promuovere attività di sostegno ed inclusione sociale. Soprattutto favore delle fasce deboli, dei minori disagiati, di anziani e disabili.

ROSSANO, LE ATTIVITA’ DELLA CROCE ROSSA

La CRI metterà inoltre a disposizione la propria sede con circa 130 volontari. Che contribuiranno ai progetti posti in essere insieme a tutti i mezzi di cui il Comitato dispone. La Croce Rossa, a Rossano da oltre vent’anni, resta impegnata, tra le altre cose, a sensibilizzare la comunità verso tematiche importanti. Ma soprattutto a fornire supporto socio-assistenziale. Oltre alla diffusione del primo soccorso, alla promozione della cultura della donazione del sangue, il comitato locale promuove anche la conoscenza delle manovre salvavita pediatrica. In particolare tra gli insegnanti e gli operatori scolastici che quotidianamente operano a contatto con i bambini. Nonché la diffusione, tra gli studenti frequentanti gli istituti scolastici del territorio, delle misure comportamentali da seguire in caso di evento calamitoso.

Operativamente i volontari CRI forniscono assistenza  sanitaria nel corso delle varie manifestazioni organizzate sul territorio. In caso di eventi calamitosi interviene prestando assistenza sanitaria di supporto al 118.

Commenti
Inline
Inline