Home / Attualità / Rossanese-flash: allo Stefano Rizzo arrivano i tre punti della felicità

Rossanese-flash: allo Stefano Rizzo arrivano i tre punti della felicità

DI MARTINA CARUSO

Allo Stefano Rizzo la Rossanese vuole aprire alla grande la prima partita in casa del 2020. La seconda domenica di gennaio, infatti, è pronta ad ospitare una partita di un’importanza epocale. Basterebbe  questo per presentare “Rossanese contro Belvedere”, gara che disegna un punto di svolta per entrambe le formazioni: se i rossoblu cercano di emigrare con forza verso la felicità del primato in classifica, la squadra ospite protegge il prezioso primo posto.

Ed è proprio sulle note di “Un giorno all’Improvviso” che il direttore di gara fischia il calcio d’inizio. La Rossanese parte con il “piede di guerra”,  muovendosi bene sul fronte d’attacco. E se una delle virtù dei guerrieri è l’attaccamento alla patria, i padroni di casa, spinti dallo stesso sentimento, dopo solo un quarto d’ora sbloccano il risultato: lo stacco di testa di Granata a seguito di un calcio d’angolo, spiazza l’estremo difensore Andreoli.

Di contro, si nota una timida capolista che non riesce ad andare oltre qualche azione fulminea. Una formazione, quella granata, che denota la pressione di una trasferta mai troppo semplice. Duplice fischio e termina sull’1 a 0, per i padroni di casa, la prima frazione di gioco. Sifonetti regala qualche magia, Bongiorno punge la difesa avversaria: questi sono gli inizi del secondo tempo. Ma non basta. Il Belvedere, dopo un’ingenuità della difesa bizantina, sigla il pareggio con Martarano. Si riaccendono così le luci di questo match segnato dalle proteste dei tifosi verso qualche fischio e bandierina alzata di troppo, del direttore di gara.

A spezzare i ritmi è proprio un’espulsione per i rossoblu: Pipieri è costretto ad abbandonare il rettangolo di gioco. Un calcio offensivo, a tratti bello da vedere, ma assolutamente da evitare è stata la parata e il successivo piede a martello di Andreoli scaraventato sul petto del giovane attaccante Bongiorno. Un episodio che non fa per niente bene al calcio giocato, ma il siluro di Vito Zangaro allo scadere del secondo tempo, sicuramente SÌ: un gesto tecnico che elogia una squadra ridotta in 9 e porta la propria squadra sul 2 a 1 in un’atmosfera caldissima, nonostante la pioggia. Tre punti e primato in classifica sospendono i timori e fanno brillare il giudizio per una realtà che punta gli occhi su una squadra che sta crescendo giornata dopo giornata.

 

ROSSANESE: Vulcano, Casacchia A., Villella (Rizzo ‘14st) , Catalano, Granata, Attadia, Pipieri (Scalise ‘21st), Sifonetti (Raiolo ‘46st), Zangaro, Bongiorno. A disposizione: Marino, Abenante, Rizzo, Casacchia F., Canaliu, Antoniotti, Scalise, Raiolo, Le Voci. All. : Luca Aloisi

BELVEDERE: Andreoli, Miceli, De Rosè, Maritato, Rizzuto, Filippo, Amendola B. (Gentile ‘26st), De Pantis, Amendola A., Mandarano, Morrone. A disposizione: Palermo, Impieri, Guardia, Stumbo, Colombo, Iunti, Gentile, Fayouka, Lo Sardo. All. Liparoto Fabio

Marcatori: Granata (B), Mandarano (B), Zangaro (R)

Ammoniti: Casacchia (R), De Rose (B), Attadia (R), All. Luca Aloisi (R), Filippo (B), Bongiorno (R)

Espulsi: Pipieri (R), Carrozza (R), Scalise (R)

Direttore di gara: Gabriele Cortale


Commenta

commenti