Home / Breaking News / Rossanese colto da meningite

Rossanese colto da meningite

rossaneseUn noto sindacalista rossanese avrebbe contratto una broncopolmonite da pneumococco, che nulla ha a che vedere con il meningococco. Si tratta di meningite batterica non epidemica. Oltre alla meningite, può causare polmonite o infezioni delle prime vie respiratorie, come l’otite. Come il meningococco, si trasmette per via aerea e può trovarsi nelle prime vie respiratorie, senza causare alcuna malattia. Esistono molti tipi di pneumococco. Le meningiti da pneumococco si presentano in forma sporadica. Non è indicata la profilassi antibiotica di chi è stato in contatto con un caso.

L’uomo versa in condizioni gravi. Una nota interna al sindacato spiega che non vi sono rischi per chi ha frequentato la struttura, poiché il paziente è partito il 29 dicembre scorso e la struttura è rimasta chiusa dal 23. Senza contare il fatto che trattandosi di una forma non epidemica, non ci sarebbe alcun rischio di contagio.

+++AGGIORNAMENTO+++

Secondo una nota di agenzia, le analisi di laboratorio eseguite sul sangue e sul liquor del rossanese ricoverato a Ferrara il 3 gennaio con febbre molto alta, hanno identificato nel sangue la presenza di meningococco di tipo y: è uno dei 4 sierotipi contenuti nel vaccino in uso, spiega la Ausl Romagna in una nota. I familiari sono stati sottoposti a profilassi. Le sue condizioni sono stabili.

Commenti