Home / Ambiente / Rossanese: Arriva il Cetraro, contro i tirrenici all’andata iniziò il ciclo nero

Rossanese: Arriva il Cetraro, contro i tirrenici all’andata iniziò il ciclo nero

rossaneseA meno quattro al termine della regular season. La Rossanese ritorna tra le mura amiche dello Stefano Rizzo per una gara spigolosa contro il Cetraro. Una gara che dovrebbe chiudere il ciclo nero per i rossoblu.

Iniziato proprio lo scorso 3 Dicembre nella gara esterna con i tirrenici che i ragazzi di mister Triolo persero con un rotondo 3-0. Se si volesse trovare un punto di non ritorno oltre al quale i bizantini hanno mutato il loro aspetto di squadra rivelazione del campionato.

(Invincibile in casa e corazzata ostica in esterna) sicuramente lo si potrebbe trovare in quella partita. Pertanto per capitan Sestito e soci la gara di domani avrà una capacità emotiva ed emozionale sicuramente importante. Ma anche lo sarà ancor più ai fini dell’economia della classifica.

Anche questa volta, quindi, la vittoria è l’unico risultato possibile. Soprattutto per rilanciare le chance della Rossanese in ottica play-off.

 ROSSANESE, ARRIVA IL CETRATO

Intanto per Federico e compagnia è stata una settimana di duro lavoro, condizionata dalla prima calura primaverile. Mister Triolo ha fatto lavorare come al solito la squadra sulle tattiche di gioco da contrapporre all’undici del Cetraro.
Che seppur a due punti dalla zona alta della classifica. Probabilmente non dovrebbe avere più particolarità velleità di approdare nella post season. Considerate le norme che regolamentano il torneo dei play-off.

Ma del resto anche per la gara di domani – fischio d’inizio previsto per ore 16.00. – L’allenatore rossoblu dovrà fare di necessità virtù. Sicuri assenti della disputa SestitoSifonetti che dovranno scontare l’ennesima giornata di squalifica delle 5 giornate rimediate a seguito del derby con il Città di Rossano.

Non partiranno titolari ConteRizzuti (centrocampo da reinventare). A causa di un affaticamento muscolare, mentre il giovane Conforti sarà fuori per motivi familiari. La difesa sarà affidata all’esperienza di Davide Rizzo chiamato a sobbarcarsi il peso della retroguardia considerata l’assenza.

Oltre che del capitano, anche di Villella. Per lui un bruttissimo infortunio in allenamento e stagione finita anzitempo. In avanti ritorna Sarli e pare abbia recuperato anche bomber De Giacomo.

Commenta

commenti