Home / Attualità / Riunito l’esecutivo della FNP/CISL di Rossano: serve una medicina territoriale

Riunito l’esecutivo della FNP/CISL di Rossano: serve una medicina territoriale

cislGiorno 26 settembre si è svolto presso la sede della FNP/CISL, in via margherita di Rossano Scalo, la riunione dell’esecutivo della RLS, alla presenza del Segretario Regionale Fiore Madeo, del Segretario Provinciale Salvatore Graziano, del Responsabile della RLS Franco Bruno e Margherita Carignola del Coordinamento Donne.
Presente i vertici dell’Anteas ODV Antonio Guarasci e dell’Anteas APS Paolo Marchetti.
Dalla relazione del Segretario Bruno e dall’intervento del Segretario Provinciale FNP Salvatore Graziano, è emersa una denuncia  forte e chiara sullo stato di grave sofferenza in cui versa il territorio per la mancanza di trasporti e per la pericolosità delle strade provinciali carenti di manutenzione, senza dimenticare la pericolosità della ormai tristemente famosa S S 106 .
Dai numerosi interventi è emersa la nota dolente della sanità in cui versa il nostro territorio che, in nome di una “razionalizzazione”, ha attivato una riforma sanitaria che ha prodotto la sottrazione di numerosi posti letto; pronti soccorso allo sbando, personale medico e infermieristico attento e qualificato, ma insufficiente per la mole di lavoro a cui  è sottoposto.
A quanto sopra si aggiunge le lungaggine per la prenotazione di visite ed esami strumentali.
In breve, una medicina Territoriale assente o quasi, con medici specialisti convenzionati esterni, che devono fare miracoli per assistere i pazienti. Un esempio su tutti: una sola Specialista di diabetologia con solo tre ore settimanale per assistere i malati che gravitano sull’esteso comprensorio di Rossano.
Queste la denuncia forte emersa  nell’incontro RLS FNP/CISL  di cui ha preso atto l’esecutivo, dando mandato a Graziano e Bruno di mettere in atto ogni iniziativa per cercare di rimuovere interessi ed ostacoli e migliorare le condizioni dell’utenza.
Ha chiuso i lavori il Segretario Regionale Madeo che, condividendo quanto esposto ha impegnato la FNP/CISL perché si faccia strumento per alleviare le sofferenze di questa parte di Territorio e della sua popolazione.

Commenti