Home / Breaking News / Rischio idrogeologico, sbloccati 37,2 milioni

Rischio idrogeologico, sbloccati 37,2 milioni

rischio idrogeologicoRischio idrogeologico, si è tenuta nella Sala blu della Cittadella regionale la riunione operativa relativa all’Accordo di programma tra il ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare e la Regione Calabria. L’obiettivo è l’attuazione dell’Accordo di programma del 17 novembre 2010 che riguarda l’attuazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico della Regione Calabria.
La riunione ha avuto ad oggetto gli interventi previsti nel suddetto Accordo di programma e definanziati alla data del 30 giugno 2015. Su proposta del commissario straordinario delegato, Gerardo Mario Oliverio, e grazie all’azione sinergica del Gruppo tecnico di attuazione di cui all’articolo 10 della legge 116 del 11 agosto 2014.

RISCHIO IDROGEOLOGICO, L’ELENCO DEGLI INTERVENTI

Visti i risultati ottenuti alla data odierna e relativi al numero di interventi già in cantiere ed a quelli già ultimati, nella riunione del Comitato tecnico dell’Apq del 17 novembre 2016 svoltasi a Roma, presso il Mattm è stato possibile sbloccare fondi per un totale di 37,2 milioni di euro per un numero complessivo di 34 interventi finanziati sul territorio regionale ripartiti tra le varie province calabresi secondo l’elenco di seguito riportato.

Schermata 2016-12-22 alle 12.30.02

Schermata 2016-12-22 alle 12.30.43

Schermata 2016-12-22 alle 12.30.57

A questi 34 interventi già facenti parte dell’Apq è stato possibile aggiungere un’area programmatica di nuovi interventi aventi la caratteristica di urgenza e di indifferibilità sulla base dei criteri stabiliti dallo stesso ministero attraverso la banca dati Rendis. Tale indirizzo del ministero, in merito all’utilizzo delle economie certificate, permetterà la realizzazione di ulteriori interventi urgenti ed indifferibile che potranno trovare copertura finanziaria man mano che verranno ultimati gli interventi già in esecuzione presso l’Ufficio del Commissario straordinario.

Fonte: Corriere della Calabria

Commenta

commenti