Home / Attualità / Stretto, ponte o tunnel? Meloni: «Va bene anche una funivia, basta che Calabria e Sicilia si colleghino»

Stretto, ponte o tunnel? Meloni: «Va bene anche una funivia, basta che Calabria e Sicilia si colleghino»

La leader di Fratelli d’Italia irrompe nella polemica sul Ponte: «Non possiamo più aspettare, le grandi vie di comunicazione devono passare per lo Stretto» 

Fratelli d'italia

«Al premier Conte piace di più l’idea del tunnel sotto lo Stretto che non il ponte. Per me va bene pure una funivia di quelle che piacciono tanto a Virginia Raggi e al M5S, o anche una catapulta, basta che si faccia. Gli italiani e i siciliani sono stanchi delle sparate e delle promesse al vento. Serve l’alta velocità dalle Alpi a Lecce e dalle Alpi a Palermo, passando attraverso lo Stretto. E bisogna cominciare subito».

Così la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che, condividendo un articolo dell’huffingtonpost che rilanciava la proposta del premier Conte sulla possibilità di valutare un tunnel sottomarino tra Reggio Calabria e Messina, ha fatto irruzione nella polemica.

Proprio stamattina, però, la presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, aveva anche lei rilanciato la questione ribadendo la posizione irreversibile sulla realizzazione del Ponte (invece che del tunnel): c’è già un progetto definitivo approvato, sono stati spesi dei soldi pubblici – scriveva la Santelli stamattina – non si capisce perché bisogna andare a rimettere tutto in discussione. «Quella di Conte – ha precisato la Governatrice attaccando il Premier – è l’antica retorica del Gattopardo che annuncia a parole che tutto deve cambiare perché poi tutto resti come prima». (leggi anche: La Calabria è fuori dal “tunnel”, Santelli risponde a Conte: «Sullo Stretto ci vuole il ponte!»)


Commenta

commenti