Home / Attualità / Refezione scolastica a Rossano, Cgil: “Il sindaco eviti scontro sociale tra lavoratori”

Refezione scolastica a Rossano, Cgil: “Il sindaco eviti scontro sociale tra lavoratori”

filcams-cgil“La scrivente OS Filcams CGIL esprime grande preoccupazione per i risvolti occupazionali negativi che si avranno per la riduzione degli importi a base d’asta, nella gestione del nuovo appalto di refezione scolastica del comune di Rossano. Rivolge al Sindaco della città, un accorato appello ad evitare uno scontro sociale tra i lavoratori che hanno una maggiore anzianità occupazionale e coloro che ne hanno di meno. Dopo due incontri con il comune di Rossano, infatti, che hanno avuto come risultato l’innalzamento dell’importo a base d’appalto che in principio veniva dimezzato e con conseguente accordo per la salvaguardia del personale storico, siamo oggi purtroppo nella condizione in cui comunque alcune maestranze nel corso dell’ultimo appalto di tre anni or sono potrebbero non venire riassunte. Si tratta di circa 15 unità lavorative che nell’ ultimo triennio hanno prestato servizio con la ditta uscente. Ora che la gara d’appalto ha avuto la sua nuova ditta assegnataria, con la quale abbiamo già provveduto a prendere impegno di un urgente incontro, riteniamo plausibile costruire una nuova discussione tra le parti interessate alla positiva risoluzione della vertenza. Un possibile aumento come legge concede dell’importo in corso d’opera da parte dell’ente comunale produrrebbe, seppur in parte, il risultato di recuperare più maestranze possibile al lavoro in un periodo di crisi e necessità stringente. Il comune ha nel tempo riconosciuto tale necessità, cosa di cui gli va dato atto, confermando il servizio e, su richiesta dei sindacati, non mortificando eccessivamente l’importo a base annua. Ora serve un ulteriore sforzo nell’interesse dei lavoratori tutti, che ricordiamo sono tutti con contratto part time, di concerto con la nuova ditta esecutrice e con la partecipazione dell’AC per svolgere sempre meglio il servizio refezione in città a garanzia dei bambini e delle loro famiglie che con il loro contributo hanno sempre sostenuto tale fondamentale scopo sociale”.

Vincenzo Laurito
Segretario Gen.le
Andrea Ferrone Segr.
Filcams Cgil Comp.le

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*