Home / Breaking News / Referendum, a Rossano le tesi del “Si”

Referendum, a Rossano le tesi del “Si”

Si sta svolgendo a Rossano nella sala rossa di Palazzo San Bernardino, il dibattito sul referendum costituzionale organizzato dal comitato “Sibaritide per il Si”. Moderato dall’avvocato Antonio Brunetto, organizzatore del Comitato, vede la partecipazione del Professor Giovanni Moschella, direttore del dipartimento di scienze politiche dell’Università di Messina. Dopo i saluti del vice-Sindaco Aldo Zagarese, Moschella sta spiegando le ragioni della riforma.

REFERENDUM, MINNICELLI: LA NOSTRA COSTITUZIONE E’ PESSIMA

Presente anche l’avvocato Amerigo Minnicelli, in qualità di opinionista, che ha sottolineato come la “Costituzione sia pessima. I Costituzionalisti sono proni di fronte al sistema. E parte della magistratura si è sempre opposta al cambiamento.  Il bicameralismo è servito a bilanciare soprattutto i primi venti anni, a scivolare verso la Russia o l’America. Dopo l’89 questa Costituzione andava già messa da parte. L’ostacolo è stata una burocrazia potentissima. Ora vige l’incertezza del diritto. Unici a trarre vantaggio da questo attuale sistema sono burocrati e magistrati. Un Governo più forte potrebbe essere un grande vantaggio per la vita politica del Paese. Meraviglia il fatto che il M5S si opponga. Conquistando la maggioranza alla Camera potrebbe cambiare il mondo. Invece si oppongono. Forse per evitare di avere una sola Camera che possa avere un potere così imponente?

Commenti