Home / Attualità / Recovery Fund: «I cittadini calabresi non sono di serie B»

Recovery Fund: «I cittadini calabresi non sono di serie B»

Sono giorni fondamentali per il futuro del Sud visti gli aiuti che arriveranno dall’Europa. I sindaci calabresi si sono fatti trovare pronti


«Oggi a Roma insieme a una delegazione di Sindaci provenienti dalla provincia di Cosenza per continuare a sostenere le necessità della nostra regione,; due gli incontri in programma: con la Presidente della Commissione Sanità in Senato, Annamaria Parente e con la Sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa. Continuiamo a lavorare con la consapevolezza che il Recovery Fund è una grande opportunità per sopperire alle storiche mancanze verso la Calabria che deve essere proiettata al futuro, deve avere una dimensione europea. Una dimensione che può essere realizzata colmando il divario infrastrutturale, creando delle infrastrutture digitali e garantendo una sanità di qualità in modo da fermare l’annosa piaga dell’emigrazione sanitaria. Continueremo a insistere nelle prossime settimane con l’obiettivo di incontrare il Premier, Giuseppe Conte, per ottenere risposte immediate perché i nostri cittadini non sono cittadini di serie B». Così, in una nota, il Senatore e Sindaco di Diamante, Ernesto Magorno e la Sindaca di Cariati, Filomena Greco.

Commenta

commenti