Home / Breaking News / Real Rogit, è tempo di bilanci

Real Rogit, è tempo di bilanci

real rogitLa dirigenza del Real Rogit, nella persona del presidente Gianluca Converso, a campionato di futsal ormai concluso, tira le somme dell’annata appena conclusa. “Il nostro lavoro non potrà dirsi completo finché non sarà certo il nostro futuro. Paradossalmente questa è e sarà la nostra partita più difficile. Viene voglia di scrivere a tutti coloro quest’anno ci hanno supportato usando solo il dizionario dei buoni sentimenti, delle emozioni migliori, della bellezza delle relazioni. Allora permettetemi, senza la certezza di ricordarmi di tutti, ma con la voglia reale di ringraziare ciascuno,  di condividere con voi ciò che sento, ciò che di questi anni sicuramente porterò per sempre con me.

Devo ringraziare i ragazzi – i giocatori del Real Rogit, Under 19, Allievi, Giovanissimi, Pulcini, Piccoli Amici – che hanno onorato la maglia bianco blu. Hanno avuto l’onere ed onore di rappresentare la continuità con un passato pesantissimo di storia e di successi e l’hanno fatto nel migliore dei modi. Sempre con il sorriso, ma sempre con il massimo impegno, restando se stessi anche se l’attenzione su di loro era degna di palcoscenici ben più rilevanti della Serie B. Hanno saputo conquistarsi la fiducia e l’amore di tutti i tifosi per l’impegno profuso e avranno per se il ricordo e l’onore di essere stati protagonisti del primo tassello di quella speriamo possa essere la lunga storia del Rogit.

REAL ROGIT, I RINGRAZIAMENTI

Bravi anche i nostri allenatori, tecnici e preparatori che hanno saputo gestirli e forgiarli come ragazzi e come giocatori. Grazie ai loro accompagnatori e bravi davvero i loro genitori che li hanno accompagnati; comprendendo la situazione particolare, sono sempre stati disponibilissimi con la società. Ricordo e ringrazio con il sorriso tutti gli ex giocatori e allenatori che hanno accettato di schierarsi con i colori biancoblu, dal primo all’ultimo. Ma anche quelli che pur non giocando o allenando sono venuti al palazzetto a gioire con noi. Dico gioire perché ogni amarcord è stato per ragioni diverse momento di gioia in campo e sugli spalti. E ciascuno a proprio modo ha rivisto e rivissuto momenti incredibili ed indimenticabili.

Ringrazio sponsors, fornitori e partners per aver avuto fiducia nel nostro progetto, per aver condiviso il nostro sogno, per aver dato concretezza alle nostre fantasie e aver dato consistenza, credibilità e serietà al nostro operato. Già molti di loro hanno rinnovato la loro intenzione di supportarci nella scalata alla serie A e rinnovato il loro impegno consentendoci così di programmare ogni nostra azione futura. Altri se ne aggiungeranno, ne sono certo, perché’ questo è nato e deve continuare ad essere il progetto di Corigliano Rossano. Ringrazio tutti i nostri avversari per la lealtà sportiva vista nel campo, ma soprattutto per averci consentito spesso situazioni estemporanee e coreografiche,  per la cortesissima ospitalità a noi e ai nostri tifosi.

SPLENDIDE LE EMOZIONI VISSUTE

Speciale è il ringraziamento alla stampa e ai media, locali e nazionali. Per aver avuto l’entusiasmo e la volontà di crederci, aiutarci, accompagnarci nel corso dell’intera annata. Non facendo mai scemare l’interesse su di noi; avallando e rendendo visibile ogni nostra azione in campo e fuori e dando grande visibilità al “fenomeno – Rogit”. Se devo riassumere la sensazione avuta in questi anni grazie a ex giocatori, sponsors, fornitori, partners, giornalisti, avversari persino, tifosi o semplici sostenitori è proprio la certezza di non essere mai stati soli, di aver sempre qualcuno accanto pronto a darci una mano a credere con noi che ce la si potesse fare.

Volevano essere due righe, non ci sono riuscito. Ma credetemi che se avessi potuto avrei scritto ancora anche solo per ricompensare tutti voi delle splendide emozioni vissute. Dietro ai buoni risultati c’è il lavoro di persone che compaiono meno dei giocatori, che sono i veri protagonisti della scena, ma che sono ugualmente importanti. E’ per questo che, a modo mio, voglio dirgli grazie. Certi che assieme a tutti voi si potranno fare cose incredibili, vi ringrazio ancora una volta e spero, con tutto il cuore, di potervi avere tutti a settembre a tifare REAL ROGIT.

Commenta

commenti