Home / Attualità / Real Rogit, Intervista a Luigi Amodeo

Real Rogit, Intervista a Luigi Amodeo

real RogitPer Luigi Amodeo il Real Rogit ha un solo risultato in vista del Derby contro l’Odissea, fare un buon risultato e una buona prestazione. Il calcettista rossanese vuole continuare la sua personale tradizione positiva nelle stracittadine.

“Anche pensando alla classifica, noi dobbiamo sapere che sabato c’è soltanto un risultato: la vittoria” ha detto Amodeo.

Il calcettista, nonostante sia rammaricato per le ultime gare perse, sente molto presente la passione: “Ho capito subito che la città è pazza di calcio e quindi che il Derby è una partita speciale.

Siete pronti? Senza Cofone?

“Ci stiamo allenando bene, si sente la mancanza del nostro compagno SuperMario Cofone sia durante le gare che negli allenamenti. Pedina fondamendale di questo Rogit, spero che ritornerà presto.

Vi fa paura quest’anno l’Odissea?

“Conosco bene il club, anche il loro allenatore, sicuramente saranno molto motivati, è una partita importante per entrambi, ma non mi preoccupo e non guardo in casa dell’Odissea, preferisco concentrarmi sul nostro obiettivo: vincere e basta”.

INTERVISTA AMODEO REAL ROGIT

Se dovesse sceglierne una sola, preferiresti battere l’Odissea o il Regalbuto?

“Preferirei vincere il Derby perché è la prossima e perché è la partita più importante per me”.

Però guardando le partite di questo campionato il divario non sembra così grande…

“Vero, se non avessimo perso punti per strada saremmo davanti, in ogni caso adesso siamo a -4 dal quarto posto.

Manca solo tornare a vincere qualcosa di importante a questo Rogit…

“Sì, è tempo di vincere assolutamente, anche per la socierà in modo particolare il Presidente Gianluca che ci sostiene sempre. Dobbiamo provarci fino in fondo”.

Stai migliorando con Tuoto?

“Basta vedere il mio rendimento di prima e quello di adesso. Sono onesto, all’inizio non ho fatto bene, credo di essere cresciuto molto tatticamente ed è il motivo per cui sono venuto.>

Commenta

commenti