Home / Breaking News / Real Rogit, Cofone: “Porterò in alto il nome della squadra”

Real Rogit, Cofone: “Porterò in alto il nome della squadra”

Rossano. Il 28 sarà la terza giornata del girone H, di serie B futsal, in cui il Real Rogit affronterà in casa il Real Parco. Sfida molto interessante con la squadra jonica chiamata ad un inversione di tendenza netta. Ottavi a pari merito con il Real Parco – Melilli – Cataforio, a quota tre punti; i rossanesi non possono più sbagliare per risalire in classifica e puntare al loro obiettivo. Il Real Parco è reduce di due sconfitte e una vittoria, con soli tre punti, arriverà al palaeventi di Rossano di certo con la voglia di vincere e strappare i tre punti alla squadra del presidente Converso.

REAL ROGIT, COFONE: LA DETERMINAZIONE DEL CALCIATORE

Ma super Mario Cofone dice la sua. Sabato arriva il Real Parco. Come gestirete questa gara con i tuoi compagni?Io e i miei compagni ci stiamo preparando in modo tale da affrontare qualsiasi partita al massimo delle nostre possibilità. Stiamo lavorando bene, la squadra sta migliorando giorno dopo giorno, sicuramente saremo pronti ad affrontare il Real Parco con la giusta concentrazione e determinazione.

Sono ormai al quarto anno che gioco per questi colori e quest’anno più che mai per me è importante fare bene per questa maglia, ci tengo veramente tanto sia alla squadra che alla società, ma soprattutto al caro presidente Gianluca, perciò farò di tutto per portare alto il nome del Real Rogit.

REAL ROGIT, COFONE: LE ASPETTATIVE DOPO LA DELUSIONE 

La sconfitta con il Cefalù è stata una grande delusione e sicuramente ci sarà voglia di riscatto. Quali  sono le aspettative? La sconfitta contro il Cefalù ancora fa male, abbiamo avuto una bella lezione che ci porteremo dietro per tutto il campionato. La voglia di riscatto è tanta, non vogliamo più deludere società e tifosi, soprattutto vogliamo iniziare a vincere in casa e davanti al nostro pubblico. Le aspettative di quest’anno sono ben diverse dagli altri anni, è inutile nascondersi, vogliamo puntare in alto e fare un campionato tra le prime TOP.

Hai ricevuto offerte da squadre di categoria superiore. Cosa ti ha spinto a rimanere?Il motivo che mi spinge a rimanere legato a questa squadra è solo uno, il presidente Gianluca Converso, persona meravigliosa ed indiscutibile. Per me il Rogit ormai è una seconda famiglia, mi trovo benissimo qui, ed ecco perché al momento non mi interessano altre proposte.

REAL ROGIT, COFONE: LA PROSSIMA SFIDA

Uno sguardo agli avversari. Chi temi di più?

Il campionato di quest’anno è molto equilibrato, quasi tutte le squadre sono bene attrezzate, non è facile vincere con nessuno. Sicuramente CMB, Cefalù e Paola sono quelle che hanno qualcosina in più rispetto alle altre, sono squadre costruite a vincere il campionato, chi farà meno errori di queste vince, e noi ne abbiamo già commesso uno, perciò non possiamo più permetterci di sbagliare.

Commenta

commenti