Home / Breaking News / Rapina impropria, riesame annulla misura per 47enne rossanese

Rapina impropria, riesame annulla misura per 47enne rossanese

rapina impropriaIl Tribunale del Riesame di Catanzaro, presieduto dal dott. Valea, ha accolto la richiesta avanzata dall’avvocato difensore Ettore Zagarese. Annullato la misura cautelare emessa dal Tribunale monocratico di Castrovillari nei confronti del 47enne rossanese L.A. Che era stato accusato di rapina impropria.

RAPINA IMPROPRIA, I FATTI

L’uomo era finito in manette in seguito all’episodio verificatosi di recente all’interno di un negozio di abbigliamento di Rossano, di proprietà di una donna di nazionalità cinese. In quella occasione, per come ricostruito, era stata la stessa proprietaria a bloccare L. A. alla cassa. Nel tentativo di farsi pagare la merce. E aveva allertato i carabinieri che, intervenuti sul posto, avevano fatto scattare le manette attorno ai polsi dell’uomo. Il 47enne, che era stato trovato con dei capi di abbigliamento occultati sotto il giubbotto, tratto in arresto, era stato posto ai domiciliari.

I giudici del Tribunale del Riesame, accogliendo l’istanza dell’avvocato difensore Ettore Zagarese, hanno disposto l’annullamento della misura cautelare emessa dal Tribunale monocratico di Castrovillari nei confronti del 47enne rossanese.

Commenta

commenti