Home / Attualità / Randagismo Rossano, protocollata istanza diretta al sindaco con richiesta provvedimenti urgenti

Randagismo Rossano, protocollata istanza diretta al sindaco con richiesta provvedimenti urgenti

randagismoRandagismo, l’associazione a difesa degli animali Rossano dacci una zampa comunica di aver protocollato in data odierna un’istanza, corredata da oltre 1300 firme, diretta al sindaco. E avente a oggetto: “richiesta di provvedimenti urgenti per abbandono animali e randagismo”. Le firme sono state raccolte nei mesi scorsi durante i banchetti di sensibilizzazione organizzati dall’Associazione. “I sottoscritti cittadini firmatari* – si legge nella petizione – iscritti nelle liste elettorali del Comune di Rossano, per il tramite dell’ Associazione locale a difesa degli animali “Rossano dacci una zampa” presentano alla S.V. la seguente petizione “provvedimenti per abbandono animali e randagismo”. Affinché venga data risposta per iscritto alla stessa entro giorni 30 (trenta) dal suo ricevimento al Protocollo Generale dell’Ente.

RANDAGISMO, DECESSI DI ANIMALI ABBANDONATI SI REGISTRANO QUOTIDIANAMENTE

Premesso – che la raccolta firme è uno strumento tangibile di partecipazione del cittadino e, nel caso specifico, una manifestazione di sensibilità e di interesse per la cura degli animali; – che il randagismo ha raggiunto livelli intollerabili con un enorme numero di cani (oltre 200 quelli da noi censiti), molti malati, che si aggirano per la città. Le femmine, non essendo censite, dotate di microchip e sterilizzate, nel tempo proliferano in modo incontrollato nuove cucciolate di cani. Tra essi, i più fortunati crescono senza padrone vagando per le nostre strade, spiagge e campagne mentre gli altri finiscono nei bidoni della spazzatura;

– che la presenza di cani in stato di libertà viene percepita da parte dei cittadini come un pericolo per l’igiene ambientale e la sicurezza; – che ogni giorno anche attraverso i social, vengono denunciati nella nostra città tantissimi abbandoni di cuccioli in strada o cani incidentati/feriti non soccorsi; – ancora che quotidianamente si registrano decessi di animali abbandonati; – che il canile comunale sanitario non è nelle condizioni di poter accogliere e curare i tanti randagi in difficoltà;

FAVORIRE E VALORIZZARE LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO

CIO’ PREMESSO SI CHIEDE CON URGENZA 1) Voler favorire e attuare campagne di sensibilizzazione con l’obiettivo di promuovere una correttaculturadella relazione uomo-animale, monitorare il territorio e censire gli animali prevedendo ed attuando campagne di microchippatura ed oculate e dettagliate campagne di sterilizzazione (sia di animali liberi che padronali): in stretta ed imprescindibile collaborazione con le associazioni e comitati cittadini a difesa degli animali e dell’ambiente. 2) Investire nuove risorse per il canile comunale sanitario e migliorare il coordinamento Ente / Polizia Municipale / Asp nel recupero dei cani vaganti in cattive condizioni di salute o feriti o incidentati;

3) Voler favorire e valorizzare le associazioni di volontariato; 4) Intervenire sui cani randagi e padronali effettuando controlli e sanzionando chi possiede cani non tracciati, che nel tempo, diventano produttori di nuovi randagi; 5) Incentivare le adozioni e limitare la custodia dei cani presso i canili anche attraverso gli opportuni incentivi; 6) Preservare il decoro urbano attuando maggiori controlli e sanzionando i trasgressori (proprietari/detentori) delle sanzioni previste in caso di mancata raccolta delle deiezioni canine”

Commenta

commenti