Home / Breaking News / Radicali Italiani in tour negli istituti penitenziari

Radicali Italiani in tour negli istituti penitenziari

radicali italianiTour dei Radicali italiani negli istituti penitenziari calabresi, dove si registrano numerose problematiche soprattutto in merito al sovraffollamento. Martedì prossimo 28 marzo la tappa presso la Casa di Reclusione di Rossano. Nell’ambito del giro di visite che il Movimento dei Radicali Italiani ha già avviato sul territorio regionale. “Negli Istituti Penitenziari – afferma Emilio Enzo Quintieri – di Paola, Cosenza, Rossano e Castrovillari, aventi una capienza regolamentare di 737 posti, vi sono ristrette 809 persone. Tra queste vi sono 16 donne e 207 cittadini stranieri. Abbiamo, dunque, 72 detenuti in eccesso ed il numero continua a crescere.

RADICALI ITALIANI: PENITENZIARIO DI ROSSANO IL PIU’ PROBLEMATICO

A Castrovillari e Rossano le cose stanno leggermente meglio. Nel Penitenziario del Pollino sono presenti 121 persone, 28 stranieri, a fronte di una capienza di 122 posti. In quello della Sibaritide 200 detenuti, 39 dei quali stranieri, per 215 posti disponibili”.
L’istituto penitenziario di Rossano è definito quello più “problematico” sul fronte degli eventi critici. “Con 18 risse, 4 ferimenti, 32 atti di autolesionismo e 4 tentati suicidi – prosegue la nota dei Radicali – si colloca al primo posto”.

Quintieri si dice “convinto che questi eventi critici sarebbero stati molto di meno. Qualora fosse stata attivato il modello operativo della c.d. sorveglianza dinamica. Come sperimentato in altri Istituti Penitenziari della Repubblica”.
Le visite riguarderanno anche i locali, gli spazi e le attrezzature per lo svolgimento dell’attività sportiva, valutando la possibilità di proporre proposte progettuali per il miglioramento dell’impiantistica e delle attrezzature e per l’avvio di progetti con Istruttori qualificati”.

Commenta

commenti