Home / Attualità / Questore Conticchio: invito alle donne affinché denuncino violenze e soprusi

Questore Conticchio: invito alle donne affinché denuncino violenze e soprusi

questore conticchioA rafforzare il supporto e il sostegno, più volte ribadito, alle donne vittime di violenza, la Questura di Cosenza ha avviato su tutto il territorio la campagna d’informazione itinerante del Ministero dell’Interno “Progetto Camper della Polizia di Stato… Questo non è amore”. Un’iniziativa caldeggiata dallo stesso Questore Giancarlo Conticchio. Che, in particolare, crede che per il giusto trattamento del fenomeno sia importante il confronto con le nuove generazioni; nelle quali è imperativo inculcare il rispetto di valori fondamentali quali l’affermazione dei diritti e l’adesione alle regole.

QUESTORE CONTICCHIO: NON DENUNCIARE E’ MOLTO PIU’ PERICOLOSO

E non è un caso che il Progetto Camper nasca in effetti con l’obiettivo di instaurare un contatto diretto fra le donne e una squadra di operatori speciali. Che siano pronti ad intercettare, in assoluta privacy e riservatezza, le denunce e le testimonianze di chi non denuncia per paura. “E’ un camper che riscuote successo – è quanto ha dichiarato, intervistato, il Questore -. E lo vediamo dalla presenza di centinaia di ragazze che si avvicinano per informarsi e per capire cosa accade nel momento della denuncia. Perché non denunciare – sottolinea – è molto più pericoloso. Potrebbe portare a violenze ancora più gravi”.

Commenta

commenti