Home / Breaking News / Provinciali, i Gentile con Iacucci

Provinciali, i Gentile con Iacucci

provinciali«La lista Nuova Provincia di ispirazione Area Popolare si presenta alla elezioni provinciali in piena autonomia ed a sostegno della candidatura a presidente del sindaco di Aiello Calabro, Franco Iacucci». È quanto si legge in una nota del segretario provinciale Gianfranco Leone.
«La scelta, dopo profonda  ponderazione, è risultata la più valida – continua Leone – D’altronde il  Centro Destra è risultato improvvisamente privo di identità e senza alcun progetto politico e l’amministrazione uscente si è contraddistinta per una gestione di corto respiro. Peraltro, è sorprendente la rinuncia dei sindaci dell’aree urbane di Cosenza e dello Jonio a competere ed a rafforzare una istituzione che tanto può ancora e deve dare ai territori amministrati.

PROVINCIALI, OBIETTIVO SEMPLIFICAZIONE DEL QUADRO POLITICO

Da ciò è evidente una crisi di identità delle classi dirigenti che rappresentano questi presidi di democrazia. In questo contesto la lista “Nuova Provincia” di Area Popolare ha riscosso notevoli e consistenti consensi tra gli amministratori locali, con l’adesione di trenta sindaci e con la sottoscrizione, a sostegno della lista stessa, di oltre 250 firme. Il gruppo dirigente di “Nuova Provincia Area Popolare”, pur essendo nella piena condizione di esprimere una candidatura alla massima carica istituzionale, ha preferito, al fine di semplificare il quadro politico e la frammentazione dei rappresentanti dei territori, convergere sulla scelta di Franco Iacucci per la sua riconosciuta esperienza di amministratore, per l’equilibrio e per  le sue qualità umane.

Con le elezioni provinciali a Cosenza – conclude il segretario provinciale – si apre una nuova fase nella quale “Nuova Provincia” risulta essere determinante per l’esperienza dell’onorevole Pino Gentile e per l’apporto del sottosegretario Antonio Gentile che ha saputo valorizzare l’autonomia organizzativa e politica di Area Popolare».

Fonte: Corriere della Calabria

Commenti